Juventus
Foto: Facebook Juventus

La Juventus vince e convince contro il Bologna. Pirlo trova il centrocampo titolare: Madama parla americano, Skorupski è un muro

La Juventus vince e accorcia la classifica al termine di una partita con molte azioni da gol. Pirlo ridà fiducia al trio di centrocampo che ha ben figurato in Supercoppa contro il Napoli. Il tecnico bianconero è riuscito a trovare l’equilibrio con l’inserimento di Arthur e McKennie ai lati di Bentancur. Il Bologna fa il massimo ma torna a casa con zero punti in tasca.

Potrebbe interessarti:

La partita

Il primo tempo recita un copione con un solo protagonista in campo: la Juventus. La Vecchia Signora pressa e costringe il Bologna a difendersi nella propria metà campo. I ragazzi di Pirlo giocano con fiducia e riescono a mandare fuori gioco le linee avversarie quando gli ospiti alzano il pressing. La Juventus passa in vantaggio al 15′ con un tiro da fuori area di Arthur, che beffa Skorupski a causa di una deviazione di Schouten.

I padroni di casa creano una quantità innumerevole di palle gol, ma sotto porta sono poco lucidi. Bernardeschi è il più sciupone: prima calcia alle stelle tentando un cucchiaio su assist di McKennie e poi si divora il 2-0 in tap-in dopo una respinta di Skorupski su tiro di Ronaldo. Alla mezz’ora la Juventus spreca l’ennesima azione per chiudere il match: Cuadrado avanza centralmente e fa meta. Orsolini è il più intraprendente tra i rossoblu. Primo tempo di qualità di Madama, ma con poca finalizzazione.

Nella ripresa parte meglio il Bologna, che per i primi quindici minuti costringe la Juventus a coprirsi. Pirlo corre ai ripari e inserisce Morata per avere un punto di riferimento in avanti. Lo spagnolo è subito pericoloso e servito da Cuadrado chiama Skorupski al miracolo. Al 71′ ci pensa McKennie a mettere le cose in chiaro, gonfiando la rete dagli sviluppi di un corner. Nel finale il Bologna ci prova, ma i bianconeri in contropiede sono sempre pericolosi. Mihajlovic ringrazia Skorupski che con una serie di interventi prodigiosi riduce il passivo.

NOTA: Kulusevski salterà la prossima sfida contro la Sampdoria per somma di ammonizioni, era in diffida.

Il tabellino

JUVENTUS – BOLOGNA  2-0
(15′ Arthur, 71′ McKennie)

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci (78′ De Ligt), Chiellini, Danilo; McKennie (92′ Demiral), Arthur (78′ Rabiot), Bentancur, Bernardeschi (68′ Morata); Kulusevski (78′ Ramsey), Ronaldo. A disp: Pinsoglio, Buffon, Chiesa, Di Pardo, Dragusin, Frabotta, Fagioli. All. Pirlo
BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri (46′ Soumaoro), Danilo L., Tomiyasu, Dijks (75′ Skov Olsen); Svanberg (64′ Dominguez), Schouten; Orsolini (75′ Palacio), Soriano, Vignato (46′ Sansone); Barrow. A disp: Da Costa, Breza, Hickey, Paz, Poli, Baldursson. All. Mihajlovic

Arbitro: Juan Luca Sacchi

AMMONITI  Vignato (B), Kulusevski (J), Chiellini (J), Arthur (J), Dijks (B)

Letture Consigliate