Liliana Segre “Italiana dell’anno” secondo Famiglia Cristiana

Liliana Segre

Famiglia Cristiana ha insignito Liliana Segre del titolo di “Italiana dell’anno” perchè simbolo contro l’odio antisemita e l’indifferenza

Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta ad Auschwitz, è considerata da Famiglia Cristiana  come vessillo per combattere odio razziale e indifferenza.

All’ “Italiana dell’anno” verranno dedicati i massimi tributi perchè “la fiamma della memoria non può e non deve spegnersi”, così come reca il settimanale cattolico.

Liliana Segre dichiara di essere ancora un bersaglio su Internet, di ricevere offese ed insulti solo per il suo impegno civile.

D’altronde ancora oggi esistono slogan razzisti negli stadi e dubbie politiche sull’immigrazione che fomentano l’antisemitismo. Ciò è causato dall‘oblio.

“È una regola che quando qualcosa non ti riguarda personalmente lasci perdere. Questo e’ uguale in tutti i tempi”- dichiara la senatrice- “Certo, i non indifferenti ci sono sempre.

Oggi si battono perche’ dei poveri e disgraziati non siano lasciati ad affogare in mezzo al mare e non muoiano di gelo tra le montagne. Sono pochissimi, ma ci sono”.