Manovra, oggi il voto di fiducia: M5S e Lega tentano il tutto per tutto



Manovra economica
Senato

Tra M5S e Lega ci sono tensioni sull’inclusione, nella Manovra, dell’ecotassa. Il Movimento la vuole, la Lega ne farebbe a meno

Il Governo ha posto la questione di fiducia sulla Manovra. La Camera voterà dalle 18.50, la seduta andrà avanti a oltranza. Intanto la maggioranza è in tensione sull’ecotassa per le vetture inquinanti inserita nel provvedimento.

Infatti, la Lega ha emanato un vero e proprio alt, tramite una dichiarazione di Matteo Salvini.
Tutelare l’ambiente ma senza imporre nuove tasse. Con me, con il sostegno della Lega, l’ecotassa non passerà mai.
Il partito di Governo è pronto a dare battaglia al Movimento 5 Stelle, ed è pronto a modificare il provvedimento al Senato, nel caso in cui alla Camera passasse.

Pur condividendo il fatto che vada incentivato l’acquisto di auto elettriche, siamo però contrari ad un aggravio di costi per chi acquista auto di normale dotazione. Pertanto cambieremo la norma al Senato.” ha dichiarato Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega a Palazzo Madama.

Il sottosegretario all’Economia, Laura Castelli, va all’attacco: “La volontà del Governo è quella di tenerla. Sta nel contratto di Governo. Le persone meno abbienti non sono colpite. C’è stato un dibattito mediatico, ma penso che la norma non sia stata letta in maniera approfondita. Non colpisce né chi ha ha un’auto vecchia né chi acquista un’utilitaria sotto una certa cilindrata.

Sono previste dichiarazioni di voto a partire dalle 17.30 per poi procedere alle due chiame dalle 18.50. La Manovra ancora oggetto di discussioni nel duopolio di Stato.

Leggi anche