I Mausolei di Saxa Rubra riaprono al pubblico



saxa rubra

Dopo 15 anni dalla chiusura, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, riaprono al pubblico le tombe di Fadilla e dei Nasoni di Saxa Rubra

E’ arrivato il gran giorno: le Tombe di Fadilla e dei Nasoni di Saxa Rubra, dopo 15 anni di chiusura, riaprono al pubblico in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio in programma oggi 22 e domani 23 settembre.

I due mausolei di età imperiale, restaurati dalla Soprintendenza di Roma, erano stati chiusi a causa delle infiltrazioni d’acqua e delle spoliazioni ma oggi si presentano in tutto il loro splendore.

La Tomba di Fadilla, che ha accolto le spoglie di una nobildonna della famiglia degli Antonini, conserva un interno con decorazioni preziose, un pavimento mosaico, delle pitture murali sui muri e sulla volta con motivi floreali, pavoni, geni alati, volti di fanciulli e personificazioni delle stagioni.

La Tomba dei Nasoni presenta invece grandi pitture sulle pareti che propongono i luoghi di beatitudine che attendono i defunti e, sul soffitto, è possibile osservare una rappresentazione del Giudizio di Paride.

Leggi anche