Milan, Paquetà ora è un caso: ha chiesto di non essere convocato



Paquetà, Criscito
Foto: YT Serie A

Lucas Paquetà diventa un caso al Milan dopo aver chiesto espressamente di non essere convocato per la trasferta di Brescia

Il Milan deve affronatare un altro nuovo spinoso caso. Lucas Paquetà, dopo i problemi d’ansia e conseguente tachicardia dopo la partita di domenica contro l’Udinese, ha chiesto a Pioli di non essere convocato per la trasferta di Brescia.

Il giocatore dopo gli accertamenti effettuati alla clinica “La Madonnina” è stato ritenuto idonea all’attività sportiva e quindi in ottimo stato di salute. Gli esami avevano evidenziato solo un momentaneo stato di agitazione e ansia che si sarebbero tramutati in una leggera tachicardia.

Paquetà quindi a disposizione di Pioli per l’allenamento fino alla decisione di oggi del brasiliano di chiedere espressamente al tecnico di non convocarlo. La causa di questa scelta sono ignote. Un’ imminente cessione? Ancora problemi d’ansia? Questi gli interrogativi sul caso Paquetà.

Queste le parole in conferenza di Pioli sulla sua condizione:”Secondo me deve avere la convinzione di essere un giocatore completo che deve giocare di qualità e quantità, deve diventare più determinante nella fase conclusiva, o fai gol o lo fai fare.”

Ecco i convocati per Brescia-Milan:

PORTIERI: Begović, A. Donnarumma, G. Donnarumma.

DIFENSORI: Conti, Gabbia, Hernández, Kjær, Musacchio, Rodríguez, Romagnoli.

CENTROCAMPISTI: Bennacer, Bonaventura, Çalhanoğlu, Kessie, Krunić.

ATTACCANTI: Castillejo, Ibrahimović, Leão, Piątek, Rebić, Suso.

 

Leggi anche