roma, don bosco
immagine da pixabay

Questa mattina, alle 5.25, si è verificato un incendio al Palazzo di Giustizia di Milano. Le fiamme sono divampate, ma non erano presenti persone

Grave incidente avvenuto questa mattina all’alba al Palazzo di Giustizia di Milano. Alle 5.25, infatti, si è verificato un incendio abbastanza grave, che ha fatto andare a fuoco l’archivio, situato al settimo piano, che riguarda gli atti del giudice per le indagini preliminari. Sono state avvolte dalle fiamme proprio alcune stanze utilizzate dai GIP. Sul posto sono arrivate sette squadre dei vigili del fuoco, al lavoro con cinque autopompe, due scale e altri due mezzi. I pompieri hanno avuto difficoltà a raggiungere la zona del rogo, che si è sviluppato all’ultimo piano dell’edificio, il settimo appunto.

Potrebbe interessarti:

Le fiamme sono state spente intorno alle 8.40. Non ci sono stati feriti, l’attività di Palazzo di Giustizia è peraltro ridotta a servizi essenziali a causa dell’epidemia di Coronavirus. Sul posto, inoltre, è arrivato subito il PM di Milano, Alberto Nobili, che ora è a capo del pool inerente all’anti-terrorismo. I Vigili Del Fuoco, attualmente, stanno ancora lavorando nel palazzo e sono presenti numerose squadre anche con un’unità mobile per la protezione delle vie respiratorie.

Sono al vaglio tutte le ipotesi, al momento non è stata ancora rilevata la causa concreta da attribuire all’incendio. Proprio per questo, sono ancora in corso le indagini per accertare le dinamiche dell’accaduto.

Letture Consigliate