manuel bortuzzo

Al termine del percorso di cura, il bambino ha realizzato il suo sogno grazie all’aiuto e alla sensibilità della polizia di Napoli

A Napoli è successo il miracolo. Il piccolo Davide, al termine di un tortuoso percorso di cura presso l’ospedale Santobono di Napoli, è stato dimesso. Finalmente ha potuto realizzare il suo sogno: entrare nella volante della polizia.

La richiesta di Davide alla madre era molto semplice: indossare una divisa da poliziotto identica a quella che avevano gli agenti. Il piccolo Davide, infatti, al momento in cui ha ricevuto la terribile notizia della sua malattia, è stato fatto salire su una delle volanti per distrarlo.

Il direttore delle volanti di Napoli, Giuseppe Fusco, così racconta l’episodio: “Sappiamo che era l’ultimo giorno di terapia per lui, terminata questa ultima somministrazione sarebbe potuto tornare a casa“. È rimasto incredulo, Davide, quando, all’uscita dall’ospedale napoletano, ha visto le auto della polizia con le sirene illuminate. “Gli abbiamo insegnato come si accendono i lampeggianti, come si comunica via radio con la sala operativa. Ha iniziato a fare letteralmente i salti di gioia – prosegue il dirigente –  divertendo noi e al personale medico sanitario presente. Ha gradito a tal punto la situazione che quando via radio ha sentito i saluti che arrivavano per lui dal centro operativo e dalle altre volanti operative in città in quel momento ha voluto ricambiare ed è stato bravissimo“.

Il desiderio di Davide è proprio quello di fare il poliziotto da grande, dice la madre. Chissà che questo sogno non possa davvero realizzarsi in futuro.