Oscar 2019, Kevin Hart rinuncia alla conduzione

Kevin Hart Oscar 2019

Kevin Hart diserta la conduzione degli Oscar 2019, dopo la polemica innescata su Twitter. Alla base, la querelle con la comunità LGBTQ

Era un Kevin Hart pieno di orgoglio quello che annunciava attraverso il suo account Instagram qualche giorno fa la conduzione dello show degli Oscar 2019. Ora, purtroppo, la sua felicità è stata completamente azzerata. Infatti, su Twitter è sorta una polemica legata ad alcuni tweet scritti dall’attore a sfondo omofobo.

Questi tweet, dopo l’annuncio della conduzione degli Oscar, sono stati prontamente cancellati. A calcare la polemica sono stati sia giornalisti che persone facenti parte della comunità dello spettacolo. Il pessimo umorismo dell’attore comico è stato preso di mira da tutti.

Eppure, Kevin Hart, in un primo momento, ha rifiutato di scusarsi.
Ho scelto di non scusarmi. Il motivo per cui mi rifiuto è perché ho già affrontato la questione più volte. Non è la prima volta che tutto ciò viene fuori. L’ho affrontato. Ne ho parlato. Ho detto dove erano i diritti e i torti. Ho detto che adesso sono contro chi ero allora. L’ho fatto. Non ho intenzione di tornare indietro ai vecchi tempi, sono in un posto completamente diverso nella mia vita.

Due ore dopo il messaggio, l’attore ha annunciato la rinuncia: “Ho deciso di lasciare gli Oscar di quest’anno… perché non voglio essere una distrazione in una serata che dovrebbe celebrare così tanti artisti di talento. Mi scuso sinceramente con la comunità LGBTQ per le insensibili parole del mio passato.

L’Academy non ha ancora rilasciato nessun commento a riguardo.