Incidente nei cieli della Russia: il razzo Soyuz colpito da un fulmine



razzo russia
Screen dal video postato su Twitter da Дмитрий РогозинAccount verificato

Il razzo russo Soyuz è stato colpito da un fulmine durante il lancio. Nonostante ciò, non ha rallentato la sua corsa né subito danni

Un incidente si è verificato nei cieli della Russia e precisamente ad 800 chilometri a nord di Mosca, dove il razzo Soyuz 2-1b è stato colpito da un fulmine durante il lancio. Scopo della partenza, avvenuta dalla base di Plesetsk, era di portare in orbita il satellite di navigazione Glonass-M. La missione non è stata compromessa dall’episodio, a seguito del quale il missile non ha rallentato la propria corsa, né ha riportato danni come affermato dal Ministero della Difesa russo. Il carico è stato infatti consegnato nei tempi previsti di 3 ore e mezza verso l’orbita terrestre bassa.

A mostrare lo spettacolare incidente è stato il direttore generale dell’Agenzia Spaziale Russa Roscosmos, Dmitry Rogozin, tramite un video postato sul proprio account Twitter con didascalia “Il fulmine non è un ostacolo per te!”

Nonostante sia molto raro che un fulmine colpisca un razzo durante il lancio, non si tratta del primo episodio. Un altro incidente del genere si era già verificato il 14 novembre 1969 ai danni del razzo Saturn V della Nasa che trasportava l’Apollo 12. A bordo, tre astronauti diretti sulla Luna. Anche in quel caso la missione fu portata a compimento ugualmente.

Leggi anche