Roma-Napoli 2-1, giallorossi a più quattro sugli azzurri



Roma-Napoli
Foto: Facebook AS Roma

Finisce 2-1 l’anticipo dell’11° turno della Serie A tra Roma-Napoli. I giallorossi vincono grazie alle reti di Zaniolo e Veretout e si portano al 3° posto

Gol e spettacolo nel primo anticipo dell’11° turno della Serie A tra Roma-Napoli. A conquistare la vittoria sono i giallorossi, che battono 2-1 gli azzurri portandosi al 3° posto, in attesa dell’Atalanta.

La partita

Buon avvio dei giallorossi. Al 19° Mancini lancia Spinazzola che tocca all’indietro per Zaniolo, il quale controlla, da uno sguardo al centro e fulmina Meret con una conclusione sotto l’incrocio. Pochi minuti dopo la Roma ha l’occasione per raddoppiare. Callejon intercetta un pallone vagante in area con il braccio, l’arbitro dopo un controllo al VAR assegna il calcio di rigore.

Da dischetto si presenta Kolarov ma Meret intuisce e para. L’episodio sveglia il Napoli, che si butta in avanti. Smalling salva sulla linea un colpo di testa di Di Lorenzo, nella stessa azione Milik e Zielinski centrano la traversa ed il palo, allo scadere Mertens spedisce alle stelle da buona posizione.

Ad inizio ripresa la Roma riprende ad attaccare. Al 55° Mario Rui ferma con il braccio un traversone di Pastore. Altro rigore dal dischetto questa volta si presenta Veretout, Meret intuisce ma stavolta non può nulla. La Roma vola e dopo una grande azione di contropiede Kluivert centra la traversa.

Al 68° l’arbitro sospende per qualche minuto il match per cori di discriminazione territoriale da parte dell’Olimpico contro i napoletani. Come nel primo tempo, l’episodio scuote il Napoli, che accorcia le distanze con Milik.

Nel finale la Roma difende con ordine, rischiando qualcosa su una conclusione di Zielinski ed una punizione di Milik dal limite, conquistata da Llorente per un fallo di Cetin, che nell’occasione viene espulso. Finisce 2-1 per i giallorossi, che possono sognare.

Leggi anche