Sambuca

In Sicilia, nel borgo di Sambuca, le case vengono affttate solo ad 1 euro per ripopolarlo. Crescono le richieste da tutto il mondo

A Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento, gruppi di case fatiscenti cercano nuovi acquirenti che prendano anche l’onere di ristrutturarle.

Potrebbe interessarti:

Per ripopolare un borgo ormai fantasma e per renderlo accogliente, sono previste agevolazioni fiscali e, (udite udite!) il fitto è simbolico di 1 solo euro.

Inutile dire che le richieste sono piovute da tutto il mondo, in primis Inghilterra ed Olanda, ma anche Stati Uniti. il sindaco Leo Ciaccio ha dichiarato. “Avevamo bisogno di ripopolare il nostro borgo e abbiamo pensato a questa iniziativa. Abbiamo ricevuto più di 100mila mail”. 

Il Comune di Belice è pronto ad agevolazioni tributarie come Imu e Tarsi e l’assessore all’Urbanistica spiega più nel dettaglio: “Chi interviene per la ristrutturazione di un immobile e spende, ad esempio, 20 mila euro  il 50 per cento lo recupera con detrazioni fiscali dello Stato in cinque o dieci anni, in funzione della casistica.

Il restante 50 per cento lo recupera a Sambuca non dovendo versare tributi comunali fino a un massimo di 7 anni.

Il recupero viene effettuato anche su altri immobili: chi deve pagare, ad esempio, Imu per altre case a Sambuca non lo farà nell’ambito di quella somma”

 

 

 

 

 

Letture Consigliate
Articolo precedentePompei, scoperto affresco di Narciso che si specchia in acqua
Prossimo articoloTAV, ancora dissidi tra M5S e Lega sull’analisi costi-benefici
Avatar
Classe 1987, ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, conseguendo la Laurea di Primo Livello in Sociologia. Ho ottenuto una certificazione di frequenza per il corso di addetto/responsabile Ufficio Stampa e ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui quello dell'estate 2015 del Circolo degli Artisti Salernitani, che mi è valso un Primo Premio. Lo scorso anno ho pubblicato il mio primo romanzo edito da Writers Editor, intitolato "Amore di papà". Sono un'attivista femminista e sostenitrice dei diritti LGBTIQ e gestisco una pagina Facebook sui diritti delle donne, "Doppia Vu Women Rights". Inoltre, ho il ruolo di segretaria provinciale presso la sezione NIDIL CGIL di Salerno.