Sanremo – Stadio cantano “Un giorno mi dirai”: un dialogo padre – figlia



Gli Stadio
Sanremo, Gli Stadio cantano "Un giorno mi dirai": un dialogo padre - figlia

Tornano per la quarta volta sul palco dell’Ariston la storica band degli Stadio, con il brano “Un giorno mi dirai”. Il brano, parla del rapporto tra un padre e una figlia

Gli Stadio, storico gruppo della musica italiana, nato nel 1977, ha calcato di nuovo il palcoscenico dell’Ariston per la quarta volta, dopo i successi sanremesi del 1984, con il brano Allo stadio, nel 1986, nel 1998 e nel 2007.  “Un giorno mi dirai”, questo è il titolo del brano, presentato dalla band al Festival di Sanremo 2016. Il testo della canzone, è molto intenso con musica e parole in perfetta sintonia, profonda e gradevole all’ascolto. Il brano è un vero e proprio dialogo tra una figlia e un padre.

Gli Stadio
Sanremo, Gli Stadio cantano “Un giorno mi dirai”: un dialogo padre – figlia

Un padre che si trova ad affrontare una figlia che soffre a causa di una delusione amorosa e che cerca di spogliarsi del suo ruolo di genitore per trovare un punto di contatto e parlarle con il cuore. La canzone è una incessante conversazione tra i due e un inno al vero amore, un amore che va assolutamente vissuto, che vale la pena vivere in tutte le sue sfumature.

Ecco il testo di Un giorno mi dirai, la loro canzone in gara:

Un giorno ti dirò

Che ho rinunciato alla mia felicità per te

E tu riderai, riderai, tu riderai di me

Un giorno ti dirò

Che ti volevo bene più di me

E tu riderai, riderai, tu riderai di me

E mi dirai che un padre

Non deve piangere mai

Non deve piangere mai

E mi dirai che un uomo

Deve sapere difendersi…

Un giorno ti dirò

Che ho rinunciato agli occhi suoi per te

E tu non capirai, e mi chiederai… «perché»?

E mi dirai che un padre

Non deve piangere mai

Non deve arrendersi mai

Tu mi dirai che un uomo

Deve sapere proteggersi…

Un giorno mi dirai

Che un uomo ti ha lasciata e che non sai

Più come fare a respirare, a continuare a vivere

Io ti dirò che un uomo

Può anche sbagliare lo sai

Si può sbagliare lo sai

Ma che se era vero amore

È stato meglio comunque viverlo

Ma tu non mi ascolterai

Già so che tu non mi capirai

E non mi crederai

Piangendo tu

Mi stringerai

Leggi anche