16 Dicembre 2017 - 22:55

Roma-Cagliari 1-0: Fazio al 93′ regala tre punti pesanti ai giallorossi

roma-cagliari

Nell’ultimo anticipo, Roma-Cagliari termina 1-0. I giallorossi sbagliano un rigore con Perotti, ma trovano il gol vittoria nel recupero con il difensore

Allo Stadio Olimpico, Roma-Cagliari finisce 1-0. Decide una rete di Federico Fazio in pieno recupero. Una gara soffertissima per i giallorossi che però vincono grazie al colpo di coda dell’argentino. Ad inizio ripresa, Perotti ha fallito un calcio di rigore.

I giallorossi trovano un successo che sembrava sfumare dopo la prestazione offerta. Con questa vittoria, salgono a 38 punti e agganciano momentaneamente la Juventus. I sardi vedono la beffa dopo una buona prestazione difensiva, la squadra di Lopez si ferma dopo il pari contro la Sampdoria.

Primo tempo bloccato, il Cagliari sbarra la strada

Il primo tempo vede la Roma contratta. Merito di un Cagliari schierato bene in campo da Diego Lopez, che imbriglia i meccanismi offensivi giallorossi, difendendosi egregiamente. Nonostante ciò, la squadra di Di Francesco va vicino al gol con Radja Nainggolan. L’ex di turno riceve da Perotti e scarica un destro potente dal limite. Il tiro però è centrale e Cragno respinge di pugno. E’ l’unica grande occasione di un primo tempo scialbo di emozioni e a tratti noioso.

C’era tanta attesa per Patrik Schick nella prima da titolare all’Olimpico, ma almeno nel primo tempo il ceco delude le attese. Al pari di Edin Dzeko, che sbatte contro il muro eretto da Andreolli e Romagna.

Perotti fallisce il penalty. Fazio la decide al 93′

La ripresa inizia senza cambia e la Roma prova a cambiare marcia e cerca il vantaggio. E al 5′ arriva l’occasione per i giallorossi. Dzeko arriva su un pallone vagante e cade sull’uscita di Cragno. Damato prima ammonisce il bosniaco per simulazione, poi viene richiamato dal VAR, che lo smentisce ed arriva il rigore per i giallorossi. Sul dischetto si presenta Perotti che sbaglia il penalty, ben parato dal portiere sardo. Brutto errore dell’argentino, al secondo errore stagionale.

La Roma sembra risentire psicologicamente l’errore dal dischetto e crea poco dalle parti di Cragno. Di Francesco capisce che deve cambiare qualcosa ed inserisce El Shaarawy per Pellegrini, per una squadra a trazione anteriore. Dall’altra parte, Diego Lopez perde per infortunio il gioiello Barella per Deiola.

Al 32′ arriva la più grande occasione ed è per il Cagliari. Farias (entrato per Joao Pedro) vince un rimpallo con Manolas e Florenzi e si ritrova la palla in area, ma il suo destro termina alle stelle. DiFra inserisce anche Strootman per il diffidato Nainggolan (domenica c’è la Juventus) per il forcing finale.

Nei minuti finali accade poco o nulla, l’arbitro concede 6 minuti di recupero e la Roma tenta il tutto per tutto. Ma al 94′ la Roma trova l’insperato vantaggio con Fazio, ma la VAR è ancora protagonista. Il difensore, sulla punizione di Kolarov, si ritrova la palla lì e segna a porta vuota. L’arbitro controlla un’eventuale fallo di mano dell’argentino ma dopo 2 minuti assegna il gol. Inutili le proteste da parte dei sardi, che vengono così beffati. Roma-Cagliari è 1-0 in pieno recupero e l’arbitro fischia la fine al 97′.