TAV, l’analisi dei costi-benefici non è molto convincente



TAV

Gli esperti hanno analizzato i costi e benefici in materia di TAV. Il costo che inizialmente si doveva fermare sui 5,7 miliardi potrebbe salire ad 8

Secondo alcune recenti analisi in materia di TAV da parte degli esperti, i dati emersi non sono molti convincenti. Il bilancio tra costi e benefici sembrerebbe essere negativo. Da anni gli esperti hanno avuto dubbi sui benefici che avrebbe portato. La spesa prevista inizialmente si fermava sui 5,7 miliardi; ora la cifra si aggirerebbe intorno agli 8 miliardi. La tratta interessata è Torino-Lione. Dicono gli esperti che per avere i benefici voluti, la domanda dovrebbe salire del 2,5% annuo. Questa crescita sembra, però, essere un pò un’utopia.

Il ministro Salvini ci tiene comunque a ribadire il suo netto si a favore della TAV. Questa presa di posizione potrebbe dimostrare una rottura all’interno del governo Lega-M5S.

Leggi anche