Uffizi, riemergono spoglie femminili perfettamente conservate



uffizi

In quello che era stato il centro nevralgico dell’arte fiorentina, ancor prima degli Uffizi di Firenze, la scoperta: uno scheletro di donna perfettamente conservato

Ancor prima degli Uffizi, Firenze era già il centro nevralgico dell’Arte, dove mossero i primi passi Leonardo Da Vinci, Botticelli, Michelangelo e il Ghirandaio.

Prima di questa galleria c’era la chiesa romanica di San Pier Scheraggio, in un luogo frequentato anche da Dante Alighieri e Cimabue, che accoglieva le somme opere d’Arte e della Letteratura.

Ed è qui, all’interno di questo sito a Firenze, che è emersa una scoperta affascinante: uno scheletro di donna, risalente al 400, e perfettamente integro. 

Non è un ritrovamento così inusuale: nell’età medioevale i sotteranei delle chiese si adibivano anche a cimiteri. E come quelle anche la basilica di San Pier Scheraggio.

Si apre così un giallo sull’identità della donna arrivata dal glorioso Rinascimento che, per adesso, ha solo un codice identifcativo.

Il mistero verrà presto svelato grazie alle indagini del laboratorio di archeoantropologia della Soprintendenza per Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Firenze.

 

Leggi anche