Utah
screen da Instagram

La misteriosa struttura di metallo, alta oltre tre metri, è stata rinvenuta tra le rocce rosse nel deserto dello stato americano dello Utah

Nello Utah il deserto sembra riservare delle strane e bizzarre sorprese. Mercoledì scorso, gli ufficiali del Dipartimento di pubblica sicurezza dello Utah stavano sorvolando in elicottero il deserto per conto della Division of Wildlife Resources. Si tratta della divisione che si occupa della tutela della fauna selvatica, allo scopo di censire le pecore quando, per caso, hanno scoperto un misterioso monolito argentato in mezzo al nulla. La colonna è alta più di tre metri, saldamente ancorata al terreno e circondata da rocce. Secondo il pilota Bret Hutchings, si tratta probabilmente di “un oggetto d’arte new wave”.

Potrebbe interessarti:

Il sorprendente ritrovamento

Il pilota dell’elicottero, Bret Hutchings, attirato dalla lucentezza del monolite che contrastava nettamente con il rosso acceso delle rocce intorno ad esso, si è accorto della struttura. “In tutti i miei anni di volo – ha detto il pilota ai media locali – è stata la cosa più strana in cui mi sia mai imbattuto”. Che sia un’opera fatta dall’uomo, secondo Hutchings, lo dimostrerebbe il fatto che la colonna era saldamente incastonata nel terreno e decisamente fuori contesto.

Un’opera d’arte

Il monolite ritrovato nello Utah potrebbe essere il frutto di un’opera d’arte “new wave” o “di qualche fan del film di Stanley Kubrick 2001: Odissea nello spazio del 1968″, secondo Hutchings. In quella pellicola, infatti, un gruppo di scimmie si imbatte proprio in una lastra gigante molto simile a quella ritrovata nello Utah. Al di là di ogni ipotesi, comunque, resta un alone di mistero sulla bizzarra e curiosa scoperta.

 

Letture Consigliate