Asteroide si avvicina alla Terra: visibile anche dall’Italia

Asteroide

L’asteroide 2012 TC4 stamattina ha sfiorato la Terra ad una distanza di circa un decimo di quella della Luna

project adv

Alle 7.42 di questa mattina, l‘asteroide 2012 TC4 è passato ad una distanza di circa 42000 km sopra il polo nord. Con un diametro di 20-30 metri, non è stato facile da individuare, se non con telescopi di almeno 20 cm. Per quanto riguarda l’Italia, poteva essere avvistato nella serata di ieri intorno alle 21, complice un cielo terso.

L’asteroide è stato individuato per la prima volta nel 2012 ed è stato classificato come un Neo (near earth object), ovvero un oggetto che incrocia l’orbita terrestre. Nessun allarme è stato mai lanciato. I sofisticati mezzi delle agenzie di monitoraggio, dopo un nuovo e più recente avvistamento, hanno infatti calcolato con largo anticipo la traiettoria dell’asteroide, escludendo un eventuale impatto con la Terra. Attualmente nessun NEO dovrebbe collidere con la Terra nel prossimo secolo.

Nel 2013, sopra la città russa di Chelyabinsk, un asteroide ha impattato con l’atmosfera terrestre. L’esplosione di circa 500 chilotoni, ha indirettamente provocato decine di feriti. Questo impatto non è stato previsto e la popolazione non è stata messa al riparo. L’esperienza con 2012 TC4 è quindi servita a testare la capacità delle agenzie di monitoraggio di coordinare radar e telescopi tra loro, in modo da garantire la sicurezza su tutto il pianeta.

A breve il prossimo appuntamento con lo spazio. Il 18 ottobre un nuovo asteroide, individuato lo scorso luglio, si avvicinerà alla Terra e sarà visibile anche con un semplice binocolo.

Video del giorno