Babylone 2.0., bullismo sessuale sulle donne in un gruppo Facebook

Babylone 2.0

Chiuso Babylone 2.0., il gruppo Facebook in cui i componenti si scambiavano materiale che ritraeva le loro fidanzate e compagne nude

project adv

Babylone 2.0 ai più forse non dirà nulla, ma è appena stato reso noto che si tratta del nome di un gruppo segreto creato su Facebook in cui i componenti uomini si scambiavano foto ed altro materiale preso dai momenti di intimità dalle loro compagne o fidanzate nude, allo scopo di condividerlo e commentare.

In 52mila erano a scambiarsi immagini che le loro partner concedevano loro, ignare che sarebbero poi finite su un gruppo di un social network. A scoprire gli altarini è stata una blogger belga che, indignata, ha segnalato tutto a Facebook.

Ciò ha suscitato uno scandalo, ed ha fatto il giro di diversi giornali francesi che hanno lanciato una petizione su Change.org per tutelare la diffusione di immagini private sul web. 

Le vittime venivano esibite dai fidanzati come trofei da esibire, pezzi di carne, così come riportavano letteralmente dei commenti, che andavano bene per arricchire il cv. 

Facebook ha cancellato il carnaio, ma con un ritardo opinabile. Dal momento che si trattava di un gruppo segreto però, non è facile stanarli tutti. Il pensiero che Facebook sia pieno di questi disgustosi baccanali al maschile è angosciante, e purtroppo neppure la Legge italiana tutela chi si trova a partecipare, a propria insaputa, in quanto non applica la Legge 167 sulla privacy, che prevede la reclusione da uno a sei mesi. Purtroppo però non vengono presi provvedimenti per chi diffonde video o foto.

 

Video del giorno