Redmi note 9
Immagine da Pixabay

Redmi Note 9 ufficialmente in vendita in Italia. Presentato durante lo Xiaomi Live Show ieri a Milano, sarà acquistabile in Italia a meno di 200 euro

Ieri alle ore 18 è stato presentato lo Xiaomi Live Show. Ambasciatori della presentazione dei nuovi gioielli Redmi Note 9, il Redmi Note 9 Pro e le Mi TV del brand cinese tra i leader nel campo dell’elettronica di consumo, Diletta Leotta, Ivan Zaytsev, l’attore Salvatore Esposito e Nonna Rosetta di Casa Surace.

Potrebbe interessarti:

L’azienda è per il secondo anno consecutivo al terzo posto come principale venditore di smartphone in Italia e la sfida lanciata ancora una volta dalla Xiaomi è rappresentata dal basso costo degli smartphone di ultima generazione a partire dal modello base. Solo 199,00 euro il prezzo del Redmi Note 9 modello base fino ad arrivare a 229,00 euro il modello con maggiori performance e 128 Gbyte di memoria. 269,99 euro è il prezzo di partenza del Redmi 9 Pro che raggiunge il costo di 299,99 con la configurazione più performante.

La vera rivoluzione del brand cinese introdotta con la famiglia dei Redmi Note già nel 2018 è l’elevata competitività del rapporto qualità prezzo, cioè elevate prestazioni tecnologiche a costi accessibili. Infatti il Redmi Note 7 è stato tra i cellulari di fascia media più venduti al mondo.

Ma vediamo nel dettaglio le caratteristiche tecniche principali del Redmi Note 9 e Redmi Note 9 Pro. Innanzitutto lo schermo “notch-free”, cioè senza quella rientranza di colore nero nella parte alta dello schermo e lanciata come novità da Apple con l’Iphone X e presente sulla maggior parte dei dispositivi da settembre 2017. Inoltre il Note 9 Pro merita attenzione per l’inserimento laterale del sensore delle impronte digitali sul tasto di accensione.

Il Redmi Note 9 si distingue per il suo ampio display da 6,53 pollici con bordi ridotti al minimo e vetro Corning Gorilla Glass 5, un elegante protezione che consente massima resistenza agli urti, graffi, cadute e un elemento non scontato per un cellulare di fascia media. Inoltre possiede una fotocamera frontale da 13MP, una principale da 48MP, obiettivo ultra grandangolare da 8MP, lente macro da 2MP e sensore di profondità da 2MP. Il Redmi Note 9 è venduto negli splendidi colori quali Forest Green, Midnight Grey e Polar White.

A differenza del suo fratello minore, il Redmi Note 9 Pro possiede un processore Qualcomm SnapdragonTM 720G, considerato nel mercato della telefonia uno strumento altamente performante. Altamente performante è anche la batteria con 5020 mAh che garantisce 33 ore di chiamata, 16 ore di navigazione, 147 ore di riproduzione musicale e 16 ore di utilizzo di piattaforme per giochi. Nel Redmi Note 9 Pro si può addirittura ricaricare il 57 % della batteria in 30 minuti mediante la ricarica rapida da 30W. La fotocamera principale da 64MP e la fotocamera posteriore com obiettivo macro da 5MP offrono immagini ad altissima definizione in tutte le condizioni di luce.

La modalità selfie in “slow motion” e la possibilità di registrare video in formato 2,39:1, lo stesso usato per le riprese dei film offrono nuove esperienze per gli utenti.

Infine il sistema operativo Miui 12 presenterà funzioni avanzate per la protezione della privacy. La Xiaomi ha lavorato per consentire agli utenti di identificare facilmente l’esecuzione in background di applicazioni sensibili quali microfono e telecamera prima di tutto. I nuovi Redmi Note daranno la possibilità di cliccare immediatamente sulla notifica delle applicazioni attive per modificare le impostazioni di autorizzazione.

Letture Consigliate
Articolo precedenteChampions League, gare secche ai quarti e final four a Istanbul
Prossimo articoloRecovery Fund, Von Der Leyen presenta piano da 750 miliardi di €
Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.