Addio ad Alberto Sironi, il regista de Il Commissario Montalbano



alberto sironi
Foto dalla pagina Facebook ufficiale del programma

È morto Alberto Sironi, regista de Il Commissario Montalbano che scelse personalmente Zingaretti per il ruolo del protagonista

Ha raggiunto il suo caro amico Andrea Camilleri il regista Albero Sironi. La notizia della sua morte è stata confermata da L’Ansa, oggi 5 agosto 2019, a poche settimane dallo scrittore.

Sironi ci lascia a 79 anni dopo un periodo di malattia che lo aveva tenuto lontano dal set della serie Montalbano. A sostituirlo, infatti, l’attore Zingaretti che ha concluso le riprese proprio il 26 luglio come annunciato da lui stesso con un video sul suo profilo Instagram.

Nato a Busto Arsizio nel 1940, si forma alla scuola d’arte drammatica del Piccolo Teatro di Milano. Dopo diverse esperienze teatrali al Piccolo, negli anni settanta comincia a collaborare con la Rai per la quale realizza alcune inchieste in Italia e all’estero.

Tra il 1987 e il 1990 scrive il soggetto originale della serie tv Eurocops e ne dirige tre episodi. Nel 1995 dirige per Raiuno Il grande Fausto, fiction biografica in due puntate su Fausto Coppi.

Alla fine degli anni novanta Alberto Sironi, inizia a lavorare alle riprese del Commissario Montalbano. Per il ruolo principale. Sironi nutriva per la Sicilia un amore vero e sincero che si è poi rivisto nella serie, come raccontava tempo fa a La Repubblica:

”Sono legato alle mie origini ma qui mi sento a casa, tra la gente per strada o nelle trattorie, quando incontro i contadini e le maestranze locali. I siciliani mi hanno ‘pesato’, hanno capito che non sono un quaquaraquà e adesso sono diventati miei fratelli”

Leggi anche