I trucchi per tirare fuori il meglio dalla tua nuova smart TV



smart tv

Finalmente, dopo averla tanto desiderata, hai portato a casa la tua nuova smart TV e sei pronto a godertela ben comodo sul divano

Probabilmente stai già pregustando la possibilità di guardare sulla tua smart tv sia il digitale terrestre che Netflix con un solo telecomando. Eppure, dal momento che hai fatto un bell’investimento, perché non impiegare un po’ di tempo per capire come tirare fuori il meglio dalla tua nuova TV?

Parliamo del suono, soprattutto. Sebbene i nuovi televisori siano stati ottimizzati sotto ogni punto di vista, il loro design ultramoderno è andato a detrimento della qualità dell’audio. Questo perché, per realizzare modelli sempre più sottili, è stato necessario ridurre il numero delle casse e inserire speaker più piccoli. Ciò non significa che la qualità audio sia pessima, parliamo pur sempre di televisori di ultima generazione, progettati per offrire il meglio nell’esperienza di visione. Tuttavia, specie per chi è abituato a un sound molto preciso, l’audio si rivela non all’altezza dell’eccellenza del video.

Ma non disperare, ci sono rimedi per tutte le tasche e per tutte le esigenze. Ad esempio, se uno dei motivi per cui hai acquistato una smart TV è il suo design moderno e lo scarso ingombro, quello che fa per te è una bella soundbar. Si tratta di diffusori acustici dalla forma affusolata, lunghi solitamente come una TV di media grandezza. Il loro ingombro è minimo, possono essere posizionati sia su una parete che sul mobile TV, e grazie alle loro linee sofisticata si mimetizzano alla perfezione con il televisore. Inoltre, Inoltre, oggi le migliori soundbar sono molto performanti e convenienti e possono essere gestite dal telecomando della smart tv.

Se invece sei disposto a investire qualcosa in più, puoi offrire al tuo salotto le qualità audio di una vera e propria sala cinematografica dotandoti di un impianto home theatre. Questi impianti collegano al televisore più di una cassa, da posizionare in punti diversi della stanza. In questo modo si riceverà il suono non da una sola fonte, ma da più parti, avendo la sensazione di un maggiore coinvolgimento in ciò che si sta guardando. Se vuoi saperne di più leggi qui.

Si tratta, naturalmente, di uno dei modi migliori per vivere un’esperienza di visione con la smart tv. È altrettanto vero, però, che un impianto home theatre comporta una spesa non indifferente, oltre a richiedere un certo spazio per posizionare tutti gli speaker esterni.

Ci sono poi alternative a costo zero. La prima è accontentarsi dell’impianto audio della TV e impostarlo in modo da equilibrare gli alti e i bassi finché la resa non vi sembrerà ottimale. Ovviamente è una soluzione di compromesso valida solo per chi non è abituato a un audio di ottima qualità.

Un’altra soluzione è attaccare temporaneamente le casse esterne del pc con il solito jack. Questa soluzione è sconsigliabile sia per la scomodità di spostarle di continuo, sia perché le casse non risolvono il problema dell’ingombro. Inoltre, sono decisamente antiestetiche e aumentano solo il volume, ma non migliorano la qualità dell’audio e anzi, in alcuni casi possono peggiorarla.

Sicuramente più gradevoli a vedersi sono le casse apposite per televisore, che però vanno posizionate accanto alla tv, sul mobile o per terra, e quindi a loro volta occupano spazio. Questo tipo di cassa è in grado di migliorare anche notevolmente la qualità dell’audio, ma è una qualità che ha un suo prezzo.

In definitiva, la scelta pare essere tra le sound bar e l’home cinema, a seconda delle singole esigenze. Se desiderate migliorare l’audio e non avere problemi di spazio, la soundbar è ciò che fa per voi. Se invece volete regalarvi un suono eccelso, siete disposti a spendere un po’ di più e non avete problemi di spazio, via libera all’home theatre.

Ma, soprattutto, buon ascolto!

Leggi anche