Amazon
da pixabay

Amazon si ferma per 24 ore. Al via lo sciopero del colosso del commercio elettronico, stop degli addetti degli hub e di quelli alle consegne

Amazon si ferma per 24 ore. Oggi lunedì 22 marzo 2021, il colosso del commercio elettronico sciopera, la causa è la protesta degli addetti degli hub e quelli delle consegne. Si tratta del primo sciopero in Italia di tutta la filiera. A partire dalle 7 e per tutto il corso della giornata, i dipendenti incroceranno le braccia davanti ai cancelli degli stabilimenti.

Potrebbe interessarti:

Gli addetti degli hub e i driver che in Italia sono circa 30-40mila, si fermano quindi per una giornata intera. Gli operatori di Amazon chiedono inoltre la solidarietà dei consumatori invitandoli a evitare acquisti. Le sigle sindacali a capo dello sciopero sono Filt Cgil, Fit Cisl, e Uiltrasporti.

Lo sciopero riguarda tutto il personale dipendente di Amazon Logistica Italia. Ovvero il personale sotto contratto CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione, Amazon Transport Italia e di tutte le società di fornitura di servizi di logistica. Non solo, anche gli addetti alla movimentazione e distribuzione delle merci che operano per Amazon Logistica ed Amazon Transport.

Lo stop è stato annunciato dieci giorni fa quando, la trattativa intrapresa tra le sigle: Filt Cgl, Fit Cisl, Uiltrasporti e Assoespressi, si è interrotta bruscamente. La discussione riguarda la piattaforma per la contrattazione di secondo livello della filiera Amazon.

La lettera di Amazon

Oggi l’azienda ha scritto ai suoi clienti. “In Amazon rispettiamo il diritto di ogni individuo ad esprimere la propria posizione e voglio ringraziare personalmente i colleghi e i dipendenti dei fornitori dei servizi di consegna che ogni giorno lavorano per assicurare che possiate ricevere i vostri ordini“.

L’emergenza sanitaria – si legge ancora – tutt’ora in corso ha avuto un grande impatto sulla vita di tutti noi. Prendiamo molto sul serio il nostro compito di continuare a fornirvi un servizio utile, così come quello di proteggere la salute e la sicurezza di tutto il nostro personale, permettendovi di acquistare e ricevere i prodotti di cui avete bisogno restando a casa il più possibile“.

Letture Consigliate