Ai microfoni di Zon.it, Antonio Mirante, portiere del Bologna, ha parlato di salute, del suo momento delicato e, ovviamente, del suo futuro

Al termine dell’evento “Nutrire la Salute”, tenutosi ad Eboli (SA) questa mattina, Antonio Mirante è intervenuto ai nostri microfoni. Il portiere del Bologna ha parlato di salute, del suo parentesi nera con il problema cardiaco che lo ha tenuto fermo per 3 mesi ed, infine, del suo futuro.

“Da quando ci sono questi nuovi orari dovuti alle televisioni, noi calciatori siamo sempre più monitorati e abbiamo ordini alimentari ben più precisi. Il mio problema? Ero preoccupato per la mia salute e la mia carriera, ma dopo alcuni giorni ho capito che era una cosa momentanea e sono tornato ad allenarmi regolarmente. Il futuro? Da poco è finito il campionato, adesso penso a staccare un po’ poi vedremo“.

Infine, un pensiero alla sua città natale, Castellammare di Stabia: “Non ho avuto modo di giocarci nella mia carriera. La mia passione verso quei colori c’è sempre ma adesso non posso pensare se, eventualmente, andrei a giocarci prima di ritirarmi. Ho ancora qualche anno a disposizione e poi ci penserò”.