Apre al pubblico la storica residenza di Alberto Sordi



Alberto Sordi
Screenshot da YouTube

Dal 7 Marzo al 29 Giugno 2020 apre per la prima volta al pubblico, Villa Durso storico rifugio di Alberto Sordi: è già boom di prenotazioni

Già più di diecimila avventori hanno prenotato una visita a Villa Durso, storica residenza e rifugio del grande attore romano Alberto Sordi che, nel centenario della sua nascita, apre per la prima volta le porte al pubblico dal 7 Marzo al 29 Giugno 2020.

La proposta espositiva, ricca anche di grandi sorprese ed inediti, è curata da Alessandro Nicosia il quale, ricostruendo cronologicamente il percorso umano e artistico di Albertone, ha voluto mantenere intatti gli ambienti della Villa, “così come lui li aveva voluti e vissuti, fino alla morte nel 2003”.

Villa Durso, acquistata da Alberto Sordi, che ne rimase folgorato nel 1954, aprendosi per la prima volta al pubblico diventa patrimonio della collettività, come da sempre avrebbe voluto anche la sorella di Alberto, Aurelia Sordi unica erede del patrimonio del grande attore, deceduta nel 2014.

A cento anni dalla nascita di Sordi, egli ci manca soprattutto per la sua capacità di fotografare, attraverso le sue storie ed i suoi personaggi, la storia dell’Italia in un percorso di miseria (economica e valoriale dettata dalla Seconda Guerra Mondiale) e rinascita (gli Anni Sessanta e il Boom Economico).

 

Leggi anche