astrazeneca

L’Ema offre responso in merito al rischio di trombosi per il vaccino Astrazeneca mettendo in guardia i pazienti con attenzione ma ottimismo

L’Ema in conferenza stampa alle 16 offre delucidazioni in merito al rischio di trombosi per il vaccino Astrazeneca. Secondo l’Agenzia europea per i medicinali non ci sono fattori di rischio legati all’età.

Potrebbe interessarti:

I benefici sono superiori dei rischi” è quanto ribadito più volte dall’Ema tramite comunicazioni ufficiali. Il punto focale della conferenza stampa di questo pomeriggio è ovviamente centrato sul rischio di trombosi nei pazienti vaccinati con Astrazeneca. L’Ema non rilascia dichiarazioni tragiche in merito ma avverte di stare in guardia e di tener conto di eventuali rischi che sono comunque possibili. Secondo l’Agenzia europea per i medicinali i rischi sono, sì, possibili, ma sul piatto della bilancia vanno messi insieme ai benefici che sono sicuramente maggiori. Secondo le principali personalità facenti capo all’Ema sarebbe più rischioso viaggiare in aereo, aprendo quindi alla possibilità di trombosi in casi particolari ma con poche preoccupazioni a riguardo.

Gli studi e le valutazioni di Astrazeneca in merito al rischio di trombosi dovranno continuare. Secondo l’Ema il bugiardino del vaccino dovrà essere nuovamente aggiornato. Quanto si evince dalla conferenza stampa di questo pomeriggio, dunque, è che i benefici di Astrazeneca devono avere un peso specifico maggiore rispetto ai rischi e che, in questa situazione di particolare emergenza, bisogna far capo a tutte le soluzioni possibili.

Letture Consigliate