Nuovo lutto per Beverly Hills 90210: è morto a 84 anni Jed Allen

Beverly Hills, 90210 Jed Allen

Dopo la morte di Luke Perry, è morto oggi anche Jed Allen, che interpretava Rush Sanders in Beverly Hills 90210

Beverly Hills 90210, nuovo lutto nel cast della nota serie tv: dopo Luke Perry, è morto oggi a 84 anni Jed Allen. L’uomo ha interpretato Rush Sanders, padre di Steve Sanders, interpretato a sua volta da Ian Ziering. In generale Allen era un volto noto della soap opera americana e la sua morte ha seguito quella di Perry, che ancora è nell’occhio del ciclone. Le due morti hanno perciò trasformato, quello che doveva essere un momento di gioia per la serie tv, in un momento di profonda tristezza.

Jed Allen è morto a 84 anni nella sua casa a Palm Desert, in California. Il figlio sui social ha scritto: “E’ morto serenamente e circondato dall’affetto dei suoi cari”. E’ stato sposato con Toby Brown dal 1958 fino alla sua morte e insieme avevano 3 figli: Mitch, Dean e Rick.

Oltre a Beverly Hills 90210, Allen era nel cast de “Il tempo della nostra vita”, dove interpretava Don Craig e nel cast di “Santa Barbara”, il cui ruolo era quello di C.C. Capwell. Qualche polemica tra i suoi spettatori ci fu negli anni ’70 quando il suo ruolo ne “Il Tempo della nostra vita” fu tagliato senza alcuna spiegazione. In seguito ottenne il ruolo di Rush Sanders in “Beverly Hills 90210”. Nel 2004, ha interpretato invece Edward Quatermaine in “General Hospital”.

Intanto le riprese delle nuove puntate di Beverly Hills 90210 sono state interrotte, ma il sequel documentaristico ci sarà lo stesso. Anzi la morte di Luke Perry, che interpretava il ben Dylan McKay, potrebbe sciogliere anche i dubbi di chi non aveva ancora deciso se partecipare o meno. Shennen Doherty, per esempio ha deciso di considerare il progetto proprio in questi giorni. Il sequel perciò sarà anche un omaggio ai due noti personaggi.