Romelu Lukaku
Foto: YT FC Inter

La prima pagina odierna del “Corriere dello Sport” ha ‘indignato’ Smalling e Lukaku con i rispettivi club; Roma e Milan hanno preso duri provvedimenti in merito

Giornata agitata per il calcio italiano, questa volta dal punto di vista giornalistico. La prima pagina del “Corriere dello Sport” presentava il titolo “Black Friday” con i volti di Romelu Lukaku e Chris Smalling, rispettivamente avversari nel match di domani tra Inter-Roma.

Potrebbe interessarti:

Una pagina che non è andata giù ai club coinvolti, ma soprattutto ai calciatori in questione: i due, ex-Manchester United, hanno ritenuto ‘insensato’ e stupido fare un titolo del genere, condannando la testata e l’autore. Roma e Inter – fortemente impegnate nelle campagne anti-razzismo – si sono fatte sentire con ‘forza’, aiutate anche da altri club. Su tutti, il Milan.

Infatti, giallorossi e rossoneri hanno preso un provvedimento duro nei confronti del “Corriere dello Sport”. In un comunicato (QUI per leggerlo) congiunto apparso qualche ora fa, le due società hanno punito la testata con l’accesso negato ai centri sportivi e d’allenamento per il resto dell’annata.

Un decisione dura ma lieve, conscia anche del fatto che i due club hanno appreso il messaggio dell’editorialista come ‘anti-razzista’ ma ritenendo che in questi tempi è preferibile fare a meno di questi incidenti diplomatici. Lo stesso ‘Corriere dello Sport’ ha cercato di ‘correggere’ il tiro, specificando di non trattarsi di un titolo a sfondo razziale, ma specificando il contesto dal punto di vista calcistico.

Letture Consigliate