Bollettino coronavirus 14 giugno 2021: nuove zone bianche

AttualitàBollettino coronavirus 14 giugno 2021: nuove zone bianche

I dati aggiornati del bollettino del 14 giugno 2021 riguardanti la situazione dei contagi, decessi e vaccini in Italia

Il Bollettino del 14 giugno 2021 riporta i dati aggiornati sulla situazione epidemiologica in Italia. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 907 nuovi contagi, 36 decessi e 3.394 guariti. I casi positivi sono stati registrati sulla base di 79.524 tamponi. Calano le terapie intensive di 29 unità e i ricoveri nei reparti ordinari di 77.

Le dosi di vaccino somministrate sono 42.390.996. La regione con il numero maggiore di casi è la Sicilia con 163 nuovi positivi, a seguire l’Emilia Romagna con 137, Lazio 111, la Lombardia con 102, Toscana 82, Campania 80, Puglia 47, Veneto 19.

Rispetto ai giorni precedenti, aumenta leggermente il numero dei decessi, mentre cala ancora il numero degli ingressi nelle terapie intensive.

Da oggi sono 40 milioni i cittadini che sono tornati in zona bianca in seguito al provvedimento che è scaturito dai monitoraggi dell’ISS. Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte, Puglia e Provincia di Trento sono passate alla fascia con numero minore di restrizioni, aggiungendosi a quelle già presenti dal 31 maggio e dal 7 giugno quali rispettivamente Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Molise e Liguria, Veneto, Umbria e Abbruzzo.

I cambiamenti principali che riguardano le regioni bianche coinvolgono l’abolizione del coprifuoco, nessun limite per le persone sedute a tavoli di bar e ristoranti all’aperto, mentre limite massimo di 6 persone o 2 nuclei familiari per i posti all’interno. In zona bianca ancora valido l’obbligo di indossare le mascherine e quello del distanziamento tra le persone.

Inoltre riaprono le piscine al coperto, i centri benessere, le sale gioco, i parchi a tema, i centri sociali e culturali. Spossibili le cerimonie religiose, a cui si può partecipare presentando il green pass.

Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.

Covid-19

Italia
74,161
Totale di casi attivi
Updated on 29 July 2021 - 07:01 07:01