bollettino

Il consueto bollettino giornaliero mostra un calo dei contagi e dei morti. L’indice Rt scende sotto 1. Situazione in netto miglioramento, ma difficile da gestire

Il consueto bollettino diramato dalla Protezione Civile fotografa una situazione in miglioramento. Rispetto a ieri, i contagiati sono 13.633 (ieri erano 14.078) e i morti 472 (contro i 521 di ieri). I tamponi processati sono 264.728 con un tasso di positività del 5,1%, in leggerissima flessione rispetto a ieri. Nel complesso i dati sono in costante diminuzione, e anche le terapie intensive registrano -28 ingressi, cui si sommano -354 ricoveri ordinari. Abbiamo anche 27.676 guariti nelle ultime 24 ore in Italia, con un trend ppiù che positivo. Ma la notizia veramanete positiva di oggi è che l’indice Rt scende finalmente sotto 1, attestandosi a 0,97. Restano però ancora 9 le Regioni e le Provincie Autonome con un valore maggiore di 1.

Potrebbe interessarti:

Situazione vaccini

Oltre al bollettino, si segnala anche che la somministrazione di 1.308.262 dosi di vaccino fino a questo punto. In totale, le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 36.358. Pesano i ritardi della consegna e distribuzione dele dosi dovuti a problemi della Pfizer. Duro l’affondo del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: “E’ arrivato il tempo di smetterla con le manfrine, arriveremo a chiedere l’invalidazione del piano di distribuzione, mi auguro che prevalga il buon senso e la correttezza da parte di tutti“.

Sul fronte dei rientri a scuola, il TAR della Campania ha disposto il rientro in classe degli studenti di medie e superiori, con una modalità integrata, a partire dal 1° Febbraio.

Letture Consigliate