Bollettino 29 Marzo 2021
immagine da pixabay

Bollettino sui dati della pandemia da Coronavirus aggiornati al 29 marzo 2021. Meno di 13 mila casi e decessi oltre i 400

I dati del Bollettino di oggi 29 marzo 2021 parlano di quasi 13mila nuovi contagi (12.916) e più di 400 decessi, esattamente 417.

Potrebbe interessarti:

I dati del lunedì, sebbene influenzati da un numero minore di tamponi effettuati nella giornata di ieri, rivelano un aumento di decessi conseguenti al contagio da coronavirus. Ad aumentare quest’oggi anche i ricoveri, 462 in più rispetto alla giornata di ieri per arrivare alla quota di 29.163 ricoveri su 66.499 posti letto disponibili in tutto il paese. Aumentano di 41 unità anche i ricoveri nelle terapie intensive che salgono oggi a quota 3.721 su 9.098 disponibili e tasso di occupazione totale pari al 40,9%.

Il numero dei guariti di oggi è pari a 19.725, 156.692 i tamponi effettuati. I vaccini somministrati sono 116.218 per quanto riguarda le prime dosi, 39.028 le seconde. Con il ritmo di vaccinazioni effettuate si potrebbe vaccinare il 10% della popolazione tra due mesi e mezzo circa e tutti gli over 80 tra un mese e 4 giorni.

Le regioni con maggior numero di contagi sono ancora una volta Emilia Romagna con 2.011 casi, 1.793 in Lombardia, 1.504 in Piemonte, 1.403 nel Lazio, a seguire Campania con 1.169, 1.021 in Toscana, 799 in Sicilia, 786 in Puglia e 728 in Veneto.

Da oggi le regioni hanno cambiato di nuovo colore e sono scattate anche le relative restrizioni che saranno valide fino al 30 aprile e comprenderanno anche le festività di Pasqua. A passare in zona rossa oggi sono stati Toscana, Calabria e Valle D’Aosta, mentre Lombardia, Emilia-Romagna e veneto ci restano. Il Lazio invece entrerà in zona arancione a partire da domani.

Letture Consigliate
Articolo precedenteEstrazione Million Day di oggi, lunedì 29 marzo 2021: i numeri vincenti
Prossimo articoloLiberato il Canale di Suez bloccato da nave Evergreen
Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.