Cecilia Mangini
Dal canale Apulia Film Commission (Youtube)

Si è spenta ieri, all’età di 93 anni, Cecilia Mangini, la prima grande documentarista italiana: l’ultimo progetto con Agostino Ferrente

Il mondo del cinema piange Cecilia Mangini: la regista, considerata a ragione madre del genere documentario in Italia, si è spenta ieri a Roma all’età di 93 anni.

Potrebbe interessarti:

Mangini, nata nel 1927 a Mola di Bari in Puglia, era legata da una profonda amicizia a Pier Paolo Pasolini. Sposata con Lino Del Fra, la donna visse con lui tra Roma e Firenze pur rimanendo intimamente legata al Salento, sua terra di origine.

E’ qui, per esempio, che Cecilia Mangini ha ambientato nel 1960 il suo documentario “Stendali” (sui canti funebri in Grecia) mentre da qualche anno collaborava con il regista Paolo Pisanelli, ideatore del Festival Cinema del Reale.

Tra i ricordi più commossi di Mangini, quello del collega Agostino Ferrente che – tra le righe – svela anche a quale nuovo progetto stava lavorando Cecilia prima di morire: il film “Compagne di Viaggio” (in co-regia proprio con Ferrente) con Luciana Castellina come protagonista.

Il regista di Selfie, poi, ricorda: Le dicevo sempre che sarebbe stata il bastone della mia vecchiaia. Ha avuto una vita straordinaria ed è stata lucida fino a poche ore prima di salutarci”.

Letture Consigliate