rio de janeiro
Immagine da Pixabay

Brasile messo in ginocchio dal Covid-19, cancellato il Carnevale di Rio previsto per il 2021. La curva epidemiologica aumenta e tocca, in sole 24 ore, il picco di quasi 60mila contagi

Rio de Janeiro dovrà rinunciare ai maestosi festeggiamenti per il Carnevale, lo annuncia il sindaco Eduardo Paes. Il rinvio del Carnevale di Rio è stato deciso a causa del Covid-19. Infatti il paese , che già fatica a gestire l’epidemia, in queste settimane ha visto un aumento molto significativo della curva dei contagi.

Non ho mai nascosto la mia passione per il Carnevale e conosco l’importanza economica di questo evento culturale per la nostra città. Tuttavia, mi sembra sciocco immaginare in questo periodo che potremo organizzare il Carnevale a luglio”, ha scritto Paes. Il sindaco di Rio spera di poter festeggiare in tutta sicurezza il prossimo anno. “Nel 2022 potremo (tutti debitamente vaccinati) celebrare la vita e la nostra cultura con tutta l’intensità che merita”.

La cancellazione del Carnevale di Rio è un duro colpo per l’economia del Brasile, già messa a dura prova dalla pandemia globale. Le scuole di ballo infatti già l’anno scorso hanno dovuto subire uno stop, speravano di ripartire nel 2021 e infatti si erano già messe all’opera per organizzare danze ed eventi. Ma le cose non sono andate come previsto, il sindaco Paes però ha annunciato ristori economici per chi sarà colpito dalla cancellazione dell’evento famoso in tutto il mondo.

Intanto i contagi in Brasile sono fuori controllo. Secondo Paese al mondo dopo gli Usa in termini assoluti per mortalità da Covid-19, ha registrato ieri 1.335 vittime, che fanno salire il bilancio totale a 214.228. I nuovi contagi in 24 ore sono 59.946, per un totale di 8.699.814 dall’inizio della pandemia.