Cina, esplosione a Pechino nei pressi dell’ambasciata USA



cina

Una violenta esplosione è avvenuta nei pressi dell’ambasciata USA a Pechino, in Cina. L’attentatore è in ospedale, nessun altro ferito

Secondo quanto riportato dal New York Times, un’esplosione è avvenuta all’una del pomeriggio (ora locale) a Pechino, in Cina, nei pressi dell’ambasciata USA. Stando alle prime ricostruzioni, un ragazzo di 26 anni dalla Mongolia, ha dato fuoco ad un dispositivo pirotecnico, rimanendo ferito e danneggiando numerose auto nei dintorni.

Davanti all’ambasciata, una lunga fila di persone in attesa di ricevere il visto per entrare negli Stati Uniti. Nonostante questo, fortunatamente, lo scoppio non ha causato nessun ferito. Solo l’attentatore ha subito danni agli arti superiori ed è stato trasportato in ospedale.

Secondo il Global Times, inoltre, una donna è stata arrestata dopo aver tentato di darsi fuoco. Sono in corso le indagini per escludere una correlazione tra i fatti.

Leggi anche