cina
immagine da pixabay

La Cina firma un accordo commerciale con 14 Paesi dell’Asia-Pacifico. L’intesa rappresenta il 30% dell’economia globale

Quattordici paesi dell’Asia-Pacifico si sono uniti alla Cina per firmare il Regional Comprehensive Economic Partnership, un accordo commerciale che tiene fuori gli Usa dalle relazioni economiche. Si tratta di uno dei più grandi accordi commerciali mai firmati in quanto comprende circa il 30% del PIL mondiale.

Potrebbe interessarti:

Per la Cina è una nuova occasione per rafforzare i rapporti con il Giappone e la Corea. Il modello economico cinese infatti con la firma del RCEP si troverebbe in un’ottima posizione per  dettare le regole commerciali della regione. L’accordo commerciale raggruppa l’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico, più Cina, Giappone, Corea del Sud, Australia e Nuova Zelanda.

L’accordo comprende 20 capitoli di regole che coprono dal commercio di beni, investimenti e commercio elettronico alla proprietà intellettuale e agli appalti pubblici, con la prospettiva di entrare in vigore quando tutti i firmatari lo avranno ratificato. È la prima volta che le potenze rivali dell’Asia orientale – Cina, Giappone e Corea del Sud – hanno concluso un accordo di libero scambio. “La firma del Rcep non è solo un traguardo epocale nella cooperazione nell’Asia orientale, ma è anche una vittoria del multilateralismo e del libero scambio.” ha commentato il primo ministro cinese Li Keqiang.

Letture Consigliate