Al confine Usa-Messico un’altalena oltre il muro



Usa-Messico
Immagine dal profilo Instagram di Ronald Rael, uno dei creatori dell'altalena

Un’altalena che fa perno proprio sul muro Usa-Messico, per permettere ai bambini di giocare insieme oltre le barriere: l’installazione

Dove spesso la realtà è cieca, l’arte ci vede lungo: è nata così l’installazione di due professori e architetti californiani, Ronald Rael e Virginia San Fratello, che permette alle persone divise dal muro Usa-Messico di rimanere connessi nonostante le barriere, e ai loro bambini di giocare insieme nonostante le prepotenze di alcuni adulti li vogliano divisi.

L’installazione artistica è, in particolare, un’altalena (Teeter Totter Wall) che oggi si può vedere a Sunland Park, in New Mexico:  progetto nato dieci anni fa, i primi disegni risalgono al 2009, essa si propone come “baricentro” tra le due parti della struttura divisoria e permette alle persone di avere interrelazioni nonostante la barriera fisica, sulla quale fa perno un primo sketch dell’altalena (di colore rosa sgargiante).

Entusiasmo, a struttura finita, è stato espresso su Instagram da uno dei creatori, Ronald Rael:

E’ stata una delle esperienze piu’ significative della nostra vita. il muro e’ diventato letteralmente il fulcro delle relazioni usa-messico, e bambini e adulti hanno potuto connettersi in maniera significativa, riconoscendo come qualcosa che avviene da una parte della barriera possa avere dirette conseguenze anche dall’altra parte

 

Leggi anche