Conte
Foto: YouTube

Antonio Conte presenta il derby di Milano: “Mi porto dietro tre dubbi. Come si ferma Ibra? Lavorando da squadra”

Antonio Conte scalda i motori in vista del derby scudetto contro il Milan. “Penso sia una bella soddisfazione per Milano avere questo tipo di partite con questa posta in palio. Sappiamo benissimo che il derby devi vincerlo per un discorso di campanilismo e per ragioni di classifica. Derby decisivo? Mancano sedici partite. Non dimentico che tanti si chiedevano prima della gara con la Fiorentina a quanti punti di distacco saremmo arrivati dal Milan, visto che loro avevano Crotone e Spezia. Ci arriviamo con un punto in più e in tanti pensavano che il derby sarebbe stata la botta finale”.

Derby di personalità anche tra Ibrahimovic e Lukaku, che potrebbero stringersi la mano e chiudere il diverbio nato in Coppa Italia. Conte ha le idee chiare: “Come si ferma Ibra? Lavorando da squadra, riducendo al minimo gli errori”. Una battuta anche sulla partecipazione dello svedese a Sanremo e come avrebbe preso se la stessa proposta fosse stata rivolta al belga: “C’è da cantare domani a San Siro”.

Su Eriksen: “Non ho deciso niente, abbiamo visto dei miglioramenti in Christian e stiamo cercando di lavorare. Avremo ancora più modo di farlo con lui. Ha fatto progressi, ci è venuto molto incontro e questo è buono per noi, per l’Inter, per me, i tifosi”.