Cosa dirà la gente, un film che difende l’emancipazione della donna

Prima PaginaCosa dirà la gente, un film che difende l'emancipazione della donna

Stasera in tv andrà in onda il film “Cosa dirà la gente” ispirato alla vicenda che a 14 anni ha segnato la vita della regista Iram Haq

Stasera in tv su Rai Movie (canale 24 del ddt) andrà in onda il film di Iram Haq del 2017 dal titolo “Cosa dirà la gente“. Una pellicola che difende l’emancipazione della donna nella cultura pachistana al cui centro troviamo il rapporto tra una figlia e un padre convinto, con la complicità della madre, di agire “per il suo bene“.

Forse non tutti sanno che la regista, all’età di 14 anni, è stata rapita dai suoi familiari e lasciata in Pakistan per un anno mezzo solo perché aveva soprattutto amici norvegesi e non voleva piegarsi all’idea di non potersi comportare come loro. Ecco da dove trae ispirazione la pellicola “Cosa dirà la gente”.

Ciò che la famiglia pretende dalla protagonista Nisha non è legato a motivazioni di fede ma, e forse è ancora peggio, a ciò che il titolo del film esplicita: quello che dirà la gente.

Trama

Nisha è una sedicenne pachistana che vive in Norvegia con la famiglia estremamente tradizionalista. Mentre in casa si comporta seguendo il volere e le aspettative dei genitori, in realtà conduce all’esterno una vita da normale ragazza norvegese frequentando anche un ragazzo.

Una notte la ragazza viene sorpresa in camera sua con quest’ultimo dal padre e chiede ai due ragazzi di sposarsi, ma reagisce con rabbia quando Nisha lo informa che si sono lasciati. Il padre ritiene che questo atto porta disonore e vergogna alla famiglia e con uno stratagemma viene rapita e portata in Pakistan per affidarla agli zii in modo che la educhino a “stare al suo posto“.

La ragazza tenta di mettersi in contatto con un’amica tramite un computer pubblico per chiedere aiuto, ma viene scoperta e rinchiusa in casa. Nisha, sconfortata, asseconda la volontà della famiglia adattandosi alle loro conformità e obbedendo alle regole imposte.

Una notte esce di casa insieme al cugino per baciarsi in strada, ma viene sorpresa da dei poliziotti che picchiano i due e li costringono a spogliarsi per scattargli delle foto. Questi ultimi chiedono alla famiglia dei soldi in cambio del silenzio per l’accaduto.

La colpa dell’accaduto viene fatta nuovamente ricadere su Nisha, additata per aver “sedotto” il cugino e spingendolo a quel gesto, pertanto la famiglia richiama il padre affinché la riporti a casa.

Come si concluderà questo film? Non ci resta che scoprirlo stasera in tv!

Lucia Romaniello
Intuitiva, tenace, energica e sincera. Amo profondamente la musica perché, come direbbe un grande Maestro, ci insegna la cosa più importante: ascoltare. Frequento il DAMS all'Università degli Studi di Salerno e sono una grande sognatrice.

Covid-19

Italia
101,080
Totale di casi attivi
Updated on 28 September 2021 - 13:15 13:15