Moldova: Maia Sandu è la prima donna al potere

AttualitàMoldova: Maia Sandu è la prima donna al potere

Maia Sandu batte il filorusso Igor Dodon alle presidenziali: “Questa vittoria appartiene alle persone che vogliono un paese migliore”

In Moldova, Maia Sandu vince le elezioni presidenziali con il 57,3% dei voti, battendo il presidente uscente Igor Dodon, fermo al 42,5%. La candidata filoeuropea, leader del Partito Azione e Solidarietà si assicura la vittoria, diventando la prima donna a ricoprire la carica di Capo di Stato del paese.

Chisinau e Transnistria

Ottimo risultato per la candidata filoeuropea a Chisinau, capitale della Moldova, dove ottiene il 59,7% rispetto al filorusso Dodon con il 40,3%. Le carte si invertono oltre i confini, in Transnistria, la regione separatista filorussa, come prevedibile Dodon ottiene la maggioranza dei consensi, collezionando l’85,8% dei voti, contro il 14,2 % a favore di Maia Sandu.

Consensi dall’estero

Per Sandu i consensi crescono all’estero, dove ottiene il 92,8% dei voti, contro il 7,1% per Dodon. Le elezioni hanno ottenuto un ottimo riscontro alle urne, oltre 1,6 milioni di cittadini si sono recati a votare, all’incirca il 53%.

Il ricorso di Dodon

Dodon si congratula con l’avversaria, ma con qualche remora: “Mi congratulo con Maia Sandu, ma sono obbligato a difendere il voto di coloro che hanno votato per me con tutti i mezzi legali. Vi dirò se sarà necessario scendere in piazza. Andremo per vie legali. Se i tribunali confermeranno che tutto è avvenuto legalmente, metteremo fine anche a questa campagna elettorale.”

Dodon annuncia così la volontà di procedere per vie legali, per fare chiarezza sul conteggio dei voti.

L’UE si schiera

Maia Sandu diventa così la prima donna a ricoprire la carica più alta del paese. Con un passato alla Banca mondiale, al primo turno la candidata filoeuropea aveva ottenuto il 36% contro il 33% del filorusso in carica.

A congratularsi con la neo-presidente anche Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea: “La tua vittoria è un chiaro appello per contrastare la corruzione e ripristinare il rispetto dello stato di diritto, la strada per un futuro prospero. L’UE è pronta a sostenere la Moldova.”

Le prime dichiarazioni di Sandu sono rivolte al paese, a cui offre la sua gratitudine e riconoscenza: “Questa vittoria appartiene alle persone che vogliono un paese migliore e un paese giusto. Voi avete vinto. Grazie per la fiducia e l’unità che siamo riusciti ad avere.”

Fabiana Raimo
Laureata in Studi Comparati presso l'Università L'Orientale di Napoli. Appassionata di attualità, cronaca giudiziaria e politica internazionale.

Covid-19

Italia
106,559
Totale di casi attivi
Updated on 22 September 2021 - 23:05 23:05