bollettino

I dati mostrano un quadro scoraggiante. Nel bollettino di oggi: nuovi contagi, terapie intensive, ricoveri e vaccinazioni

I dati forniti dalla Protezione Civile mostrano un incremento dei contagi e delle terapie intensive. Nel bollettino, rimane fisso anche il numero dei decessi, lo stesso della giornata di ieri. In ultimo, la ripartenza del piano vaccinale, ritardato dalla sospensione di alcuni lotti AstraZeneca.

Potrebbe interessarti:

I dati

Nel bollettino odierno emerge la crescita nel numero dei nuovi contagi che, nella giornata di oggi, raggiungono quota 23.696, rispetto ai 21.267 registrati nella giornata di ieri. Stabile il numero dei decessi (460), mentre in aumento le terapie intensive, circa +32. In leggero calo il numero dei nuovi ricoveri (-14) e aumentano i guariti, circa 21.673. Inoltre, dal bollettino odierno, il tasso di positività raggiunge il 6,8%, con un incremento dello 0,9% rispetto a ieri.

Non solo bollettino. Continua nel frattempo la campagna di vaccinazione anti-Covid, dopo la temporanea sospensione del piano vaccinale, causata dal blocco di alcuni lotti AstraZeneca. Con 8.506.277 dosi somministrate nella giornata di oggi, la ripresa dell’ingranaggio è fortemente sostenuta dal premier Mario Draghi che, nell’aula del Senato, avrebbe così ricordato: ‘Ora il nostro obiettivo comune deve essere ora quello di vaccinare più persone possibile, nel più breve tempo possibile. Voglio trasmettere un messaggio di fiducia a voi, e a tutti gli italiani. Ho ripetuto in queste settimane il Governo è determinato a portare avanti la campagna vaccinale con la massima intensità. E siamo già all’opera per compensare i ritardi di questi mesi. Dobbiamo farlo per la salute dei cittadini, per l’istruzione dei nostri figli, e per la ripresa dell’economia‘.

Letture Consigliate