cuneo Valanga sestriere cala cimenti
Immagine da Pixabay

A Cuneo, nel vallone di Stroppia, una frana travolge un gruppo di scialpinisti. Recuperata una persona in condizioni gravi

Intorno alle 13:15, una valanga si è staccata nel vallone laterale del Colle Sautron, ad Acceglio (Cuneo).

Potrebbe interessarti:

In questi minuti cruciali sono in corso le operazioni da parte dei Soccorso alpino, dei carabinieri, dei vigili del fuoco, coadiuvati dall’elicottero-ambulanza del 118. Le squadre sono riuscite a recuperare lo scialpinista, appartenente ad un gruppo che è stato travolto dalle neve. Sono stati i compagni a lanciare prontamente l’allarme, iniziando la ricerca in «autosoccorso», sapendo che il collega era provvisto di Artva, ovvero lo strumento utilizzato per la ricerca delle persone travolte in valanga.

L’uomo è stato recuperato e le sue condizioni destano grossa preoccupazione. L’équipe medica ha dovuto sottoporlo alla rianimazione cardiocircolatoria (considerata la condizione di ipotermia), prima di trasferirlo alle Molinette di Torino.

Il rischio valanghe

Oggi in Piemonte il rischio valanghe, stando ai dati del bollettino di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) è “forte” (grado 4) a nord, sulle Alpi Pennine e Lepontine, e “marcato” (grado 3) sul resto dell’arco alpino.

Vicende analoghe nei dintorni di Cuneo

Già due settimane fa, I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese avevano tratto in salvo uno scialpinista, rimasto sepolto da una valanga in Val Varaita, comune di Bellino (Cuneo). Il gruppo di cui faceva parte era formato da 3 persone, uno di essi tecnico del Soccorso Alpino. I suoi compagni, grazie all’utilizzo dell’Artva, erano riusciti a localizzare l’uomo in difficoltà. Questi, scavando nella neve, gli avevano anche liberato le vie aeree. Sul luogo era giunta l’eliambulanza 118 che aveva recuperato l’infortunato e lo aveva trasportato in ospedale con un politrauma. L’uomo fortunatamente non era pericolo di vita.

Letture Consigliate