Dacca, sono 9 le vittime italiane uccise nell’attentato



dacca

Sono 9 le vittime italiane dell’attentato avvenuto ieri sera nella capitale del Bangladesh, Dacca. Renzi: «Uniti contro chi vuole distruggerci»

Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni conferma il numero delle vittime italiane. Sono 9 i cittadini italiani morti durante l’attentato che ieri sera ha reso protagonista Dacca, capitale dal Bangladesh.

Dopo quattro ore di scontro a fuoco nella notte solo 13 persone sono state portate in salvo. Mentre 20 sono i corpi senza vita ritrovati nel bar-ristorante. Nove italiani, sette giapponesi, tre bengalesi, un indiano ed un americano. Per quanto riguarda i sette terroristi del commando, uno solo è stato catturato, gli altri sei sono stati uccisi.

Nel locale c’erano 12 italiani,  lo chef e 11 ospiti che erano a cena al momento dell’irruzione dei jihadisti. Lo chef è l’unico che è riuscito a scappare, saltando dal tetto della struttura, Jacopo Bioni, veronese di 34 anni.Attentato a Dacca

La Farnesina ha confermato i nomi delle nove vittime , sono :  Adele Puglisi, Marco Tondat, Claudia Maria D’Antona, Nadia Benedetti, Vincenzo D’Allestro, Maria Riboli, Cristian Rossi, Claudio Cappelli e Simona Mon.

Inoltre Gentiloni titolare della Farnesina, in un intervista a sky tg24 ha sottolineato che dall’attentato verificatosi ieri sera a Dacca, un altro italiano è riuscito a fuggire, ma molto probabilmente si è reso irreperibile.

Mentre il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi dopo esser venuto a conoscenza degli svolti della vicenda, ha sottolineato: “L’Italia ora piange, ma forte dei suoi valori sarà unita contro la follia di chi vuole distruggere la nostra vita quotidiana”.

Leggi anche