Dallo scritto allo schermo: The Vampire Diaries

vampire diaries

Il prossimo 21 ottobre, torna sul piccolo schermo The Vampire Diaries, la serie tv ispirata ai libri di Lisa Jane Smith

[ads1]

The vampire diaries è una serie televisiva statunitense creata da Kevin Williamson e Julie Plec, lanciata su The CW il 10 settembre 2009. È la storia di Elena Gilbert, un’adolescente di Mystic Falls, in Virginia, la cui vita viene completamente stravolta dalla conoscenza di Stefan Salvatore, un nuovo compagno di scuola…

La serie – che ha ricevuto un’ottima accoglienza da parte del pubblico, aggiudicandosi, nel corso degli anni, 5 People’s Choice Awards e 28 Teen Choice Awards – è liberamente ispirata ad una saga letteraria nata dalla penna della scrittrice Lisa Jane Smith, che ha cominciato a scriverne nel lontano 1991, arrivando a realizzare quattro cicli di libri, per un totale di 17 tomi della saga.

The vampire diaries
The vampire diaries

Analogie e differenze

Le analogie tra libri e serie sono molto vaghe e sono limitate alla corrispondenza tra il pilot della serie e il libro primo e alla ” non-morte” di Damon Salvatore.

Per quanto riguarda il resto della storia e dei personaggi, libri e serie tv sono completamente differenti. Innanzitutto, parliamo della protagonista della storia, Elena Gilbert. Se siete innamorati della ragazza della serie, la brunetta con la carnagione olivastra, dolce e sensibile, la sua versione cartacea vi sconvolgerà: bionda, occhi azzurri, reginetta della scuola, egoista e manipolatrice di uomini.

A causa del suo interesse per Stefan, nei libri la ragazza entra in competizione con Caroline, che invece nel telefilm è la sua migliore amica.

Bonnie (McCullough nei libri) viene descritta come una ragazza un po’ svampita dalla carnagione bianco latte ed i capelli rossastri e come amica d’infanzia di Elena, ma non più legata a quest’ultima da diversi anni. L’unica vera amica della protagonista è Meredith Sulez, figura fondamentale nei romanzi della saga, ma assente nella controparte televisiva.

Se un personaggio cartaceo non appare nella serie televisiva, uno televisivo è invece assente nei libri: è il caso di Jeremy Gilbert, fratello minore di Elena che sostituisce la sorellina di quattro anni Margaret.

Matt e Vicky Donovan, che nella serie tv sono fratelli, nei libri non sono neppure parenti.

Anche il personaggio di Katherine è completamente diverso da quello televisivo: sono diverse le circostanze della sua scomparsa, è fisicamente diversa da Elena e presenta un carattere molto più dolce e comprensivo.

I fratelli Salvatore sono esteticamente molto più simili, con un Damon ancora più oscuro e maligno di quello delle prime stagioni dello show.

Analizziamo, infine, le figure di Alaric e Jenna. Il primo, che nel romanzo è il ragazzo di Meredith Sulez e non ha un ruolo importante, nel telefilm è uno dei personaggi più intriganti. Trasferitosi nella cittadina per indagare sull’esistenza dei vampiri, quando scopre che è stato Damon a vampirizzare sua moglie Isobel (la madre naturale di Elena), tenta di ucciderlo, ma fallisce. Dopo una serie di vicissitudini, il vampiro e il professore instaureranno un forte legame di amicizia, che li porterà a combattere per una causa comune: distruggere Klaus.

Alaric si innamora di Jenna, la zia di Elena, ma tra i due ci saranno molte incomprensioni; in seguito alla morte della donna, l’uomo resterà accanto a Jeremy e a Elena per aiutarli. Jenna, invece, nei romanzi si chiama Judith ed è molto più anziana e bacchettona della sua versione televisiva.

Oltre le differenze fisiche…

Le differenze, però, non riguardano solo i personaggi: perfino la città in cui è ambientata la storia è diversa, Fell’s Church nei libri e Mystic Falls nella serie tv.

Un’ultima differenza da sottolineare, che in questo caso rende i romanzi assolutamente più interessanti della versione televisiva è sicuramente quella che riguarda i poteri soprannaturali. A parte la grande velocità e la forza sovrumana, infatti, nei libri i vampiri possono parlare attraverso la mente, manipolare il meteo, oscurare il cielo e addirittura tramutarsi temporaneamente in animali.

Meglio i libri o i film? La cosa è soggettiva, dipende dal singolo lettore/telespettatore, eppure il fatto che si tratti di due storie profondamente diverse tra loro rende sicuramente più avvincente sia la lettura che la visione.

Curiosità

A proposito dei libri, forse non tutti sanno che quelli della Smith non sono gli unici libri che raccontano la storia dei fratelli Salvatore e Elena Gilbert; infatti, tale è stato il successo della serie, che è stato deciso di metterne su carta un prequel, in cui si racconta la storia dei due fratelli prima del loro incontro con Elena. Da questa idea, sono nate due bellissime trilogie.

Ma torniamo alla serie tv. Come la maggior parte di voi sapranno, ahi noi, la prossima stagione della serie televisiva sarà l’ultima. Prepariamoci quindi, a partire dal prossimo 21 ottobre, giorno in cui i nostri vampiri tornano sul piccolo schermo, a dire loro addio.

Tanti i rumors sul web: presenze, assenze, morti, ritorni… E, a proposito di ritorni, il più chiacchierato è senza dubbio quello di Nina Dobrev, che aveva lasciato il cast alla fine della sesta stagione, spezzando il cuore milioni di fans. Stando alle voci più recenti, pare che avremo il piacere di rivedere l’attrice sul set, sebbene ci toccherà aspettare il finale di stagione. Ma, in fondo, che finale di serie si potrebbe avere senza il ritorno di Elena?

Dunque… Tutti sintonizzati, aspettando il 21 ottobre!

Articolo a cura di Ilaria Orzo e Giovanni Morese

[ads2]