Death Stranding: quando il ruolo del corriere può salvare il mondo



death stranding corrieri
foto: screen youtube trailer death stranding

Il ruolo dei corrieri sarà la colonna portante nei prossimi mesi della “fase due” in cui il loro lavoro risulterà fondamentale per ripartire, proprio come in Death Stranding

Death Stranding è un videogame sviluppato dal connubio tra Sony ed il visionario Hideo Kojima, ma nessuno si sarebbe mai aspettato che il titolo in esclusiva Playstation sarebbe diventato un argomento portante dell’ultimo periodo storico figlio del covid-19.
Sam Porter Bridges è il protagonista della fitta trama di Death Stranding, titolo post-apocalittico che narra le gesta del corriere indipendente interpretato da Norman Reedus (The Walking Dead) tramite motion capture.

death stranding

Il gioco incentra il proprio concept sugli effetti negativi del normale ed il paranormale che, stando ai chiari riferimenti, affliggono il mondo tra la condivisione di creature viventi che lottano per la sopravvivenza e Creature Arenate (C.A. abbreviato) che generano morte tramite delle grosse voragini create dal trapasso di ogni essere umano sulla terra.
Inoltre le C.A. portano con sé un fenomeno chiamato cronopioggia che fa invecchiare qualsiasi forma vivente consumandola fino alla morte. Durante tutto il gameplay il protagonista dovrà trasportare tramite un esoscheletro ogni genere di rifornimenti: medicine, prodotti biologici, metalli preziosi o delle semplici pizze a tutti i sopravvissuti della pandemia.

Il videogame incontra l’attualità

Da qui nasce il collegamento con l’attualità, che nell’opera di finzione di Kojima si ributta nella realtà nel ruolo del corriere, spesso sottovalutato, ma che oggi assume una risonanza mondiale. In questi lunghissimi mesi a casa sono stati proprio loro a “salvarci” dall’inevitabile noia generata dalla quarantena consegnandoci a casa carichi di ogni genere per sopperire al covid-19. Se poi vogliamo aggiungere che il gioco è uscito nelle prime settimane di novembre a pochi giorni dal primo contagio ufficiale, allora non si è tanto distanti dalla realtà.

Secondo alcune indiscrezioni la Cina, per ripartire dopo la pandemia, ha sperimentato e brevettato l’esoscheletro di Sam Porter Bridges per “caricare” ulteriormente di consegne i propri rider, esaudendo tutte le enormi richieste avute dopo la ripresa delle attività.

Come noto dall’ordinanza numero 37, da lunedì 27 aprile le consegne a domicilio riprenderanno per pizze, cibo e prodotti da bar e da pasticceria, e saranno proprio i corrieri a farci rivivere un po’ di normalità grazie al loro lavoro che oggi risulta essere uno dei più importanti per senso di civiltà e sana abitudine ordinaria.

Il titolo è disponibile su Playstation store ed il cast stellare comprende figure come Mads Mikkelsen, Léa Seydoux, Benicio Del Toro e Margaret Qualley che grazie alle loro qualità ludico-teatrali rendono la sceneggiatura decisamente cinematografica, in un giusto mix tra gioco e serie tv.

Leggi anche