Di Maio sul vertice con Conte e Salvini:”si al salario minimo”



di maio

Di Maio, in vista del vertice di Palazzo Chigi con Conte e Salvini, dichiara di aspettarsi il via libera a salario minimo e taglio degli stipendi dei parlamentari

Giorni intensi per il Ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio. Il leader penta-stellato è al lavoro per riformare la struttura del Movimento 5 Stelle dopo la batosta delle Europee e la conferma del suo ruolo da parte degli iscritti sulla piattaforma Rousseau non ha spazzato via le nubi che lo circondano. Intenso è anche il lavoro sul fronte delle riforme, con salario minimo e taglio degli stipendi dei deputati al centro dell’agenda politica.

In serata Di Maio è atteso a Palazzo Chigi per un vertice trilaterale con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministro degli Interni Matteo Salvini. Si discuterà dell’agenda di governo e delle riforme dei prossimi mesi, oltre che della stabilità e del futuro dell’esecutivo.

Mi aspetto risposte sul salario minimo e sull’abbassamento delle tasse, con carcere per i grandi evasori. Voglio anche conferme sul fronte del taglio agli stipendi dei parlamentari, dobbiamo portare avanti la lotta ai privilegi di casta“. Questo il commento di Di Maio a Radio Cusano Campus in vista del vertice di stasera.

Non poteva mancare anche un commento dopo la seconda tornata elettorale di ieri, con il M5S che ha conquistato Campobasso ma ha perso in altri comuni importanti. “Sono contento perchè Campobasso, come altre città del Sud, ha bisogno di rinascere. Faccio i miei auguri al nuovo Sindaco di Campobasso e a tutte le nuove amministrazioni locali in giro per l’Italia“.

Leggi anche