Dibattito Dem, ancora lontana la scelta del candidato



immagine da pixabay

Il secondo round del dibattito Dem si chiude ancora senza particolari indicazioni. Emerge il profilo del senatore del New Jersey Cory Booker

Il secondo round del dibattito dem finisce con un altro nulla di fatto. Dopo essere stato messo spalle al muro nel primo dibattito, l’ex vice presidente Joe Biden è apparso più reattivo ed efficace contro gli attacchi della senatrice della California Kamala Harris ma la scelta del candidato giusto resta ancora lontana, considerando anche la buona performance del senatore del New Jersey Cory Booker.

La conduttrice Dana Bush, volto più noto della redazione politica della CNN che ha ospitato la serata, ha incalzato da subito i candidati che per la prima mezz’ora di dibattito si sono confrontati in modo particolare sulla questione sanità. Un mese fa la senatrice Harris aveva colpito Biden con accuse di razzismo molto pesanti che hanno minato la credibilità che il vice di Obama aveva raggiunto nei confronti della comunità afro-americana. Nell’ultimo dibattito, Biden ha rimesso in piedi la sua figura senza tuttavia imporsi come candidato più credibile.

Il vincitore di serata è sicuramente il senatore del New Jersey Booker, apparso come una voce di buon senso soprattutto per quanto riguarda il tema immigrazione, nonostante le accuse di Biden di non aver fatto abbastanza quando era sindaco di Newark. La Harris si è invece imposta sugli altri ma con una cattiveria che non ha raccolto consensi tra gli americani. Ancora lontana appare quindi la scelta del candidato Dem, in attesa di nuovo confronti.

Leggi anche