dragon ball enrico bertorelli
immagine da youtube

È venuto a mancare all’età di 78 anni l’attore e doppiatore torinese Enrico Bertorelli, noto anche ai più giovani per ha dato la voce al personaggio di Cell in Dragon Ball

È morto all’età di 78 anni l’attore e doppiatore torinese Enrico Bertorelli. Se, magari, ai più questo nome non dice nulla, basti pensare alla grande quantità di personaggi di cui è stato voce. Grandi attori come Robert Foxwood in Squadra Med (Dott. Stowe), Jordan Clarke in Sentieri (Billy Lewis) e David Hedison in Febbre d’amore (Arthur Hendricks); ma anche e soprattutto personaggi dei cartoni animati e dei videogiochi. È proprio in questo ambiente che Bertorelli ha portato avanti il suo enorme talento di doppiatore, lasciando, con la sua perdita, un grande vuoto nel mondo del doppiaggio. Tra i principali personaggi a cui ha prestato la voce, ricordiamo Cell nella saga di cartoni Dragon Ball Z e Dragon Ball GT.

Potrebbe interessarti:

Non solo, anche vari personaggi in Batman, La leggenda di Zorro, Tazmania, L’ispettore Gadget, One Piece, Hamtaro – Piccoli criceti, I Cavalieri dello zodiaco, Roswell Conspiracies. Per quanto riguarda i videogiochi, possiamo ricordare il personaggio di Warren Vidic in Assassin’s Creed, quello dell’Ambasciatore Udina in Mass Effect e quello di Theophile Paddington in Alone in the Dark (2008).

Non solo doppiatore, dicevamo, ma anche attore di successo specialmente in teatro. Molti sono stati i suoi spettacoli in giro per l’Italia come a Milano, Torino, Firenze e Roma. Ha partecipato anche alla produzione di film e serie tv, come quella in collaborazione con Cristina d’Avena nella trilogia dedicata alla cantante, interpretando il padre Filippo.

Il cuore delle nuove generazioni, tuttavia, rimarranno indelebilmente legato ad uno dei “migliori” cattivi dei cartoni animati: a Cell, in Dragon Ball, che ha fatto sognare milioni di bambini – e non più bambini – in giro per il mondo.

Letture Consigliate