Droga spaccio

Per gli spacciatori di droga, la pena sarà stabilita da un minimo di 3 anni ad un massimo di 6. Ma il Movimento 5 Stelle ha altre priorità

Un disegno di legge “urgente“. Così lo ha definito il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che ad oggi sembra interessarsi delle cose futili piuttosto che attuare vere riforme consone. Il nuovo “capitolo” riguarda la droga, in quanto con il nuovo DDL si inaspriranno le pene per gli spacciatori e si eliminerà la quantità legalmente detenibile per uso personale.

Potrebbe interessarti:

Lo ha annunciato in conferenza stampa: “A me interessa togliere dalle strade chi spaccia: poi quello che fa ognuno non mi interessa. I venditori di morte li voglio veder scomparire dalla faccia della Terra. È un disegno di legge urgente. Faccio riferimento a quel tossico che ha incrociato un babbo e una mamma uccidendoli. Era coinvolto nel sequestro di 225 chili di droga ed era a spasso.

Basta con la modica quantità. Le pene previste passano da un minimo di tre a un massimo di 6 anni e multe da un minimo di 5mila a un massimo di 30mila €. Se arrivano dall’altra parte del mondo, il fastidio è doppio. Non è un intento punitivo nei confronti di chi consuma. Ben chiaro è chi spaccia e chi consuma. Non sono per lo stato censore dei consumi ma è chiaro ai poliziotti e ai giudici quale quantità porta dal consumo allo spaccio.” ha poi detto.

Ci sono sensibilità diverse nel Governo su questi temi, come sapete. Il Parlamento è sovrano, penso che nessuno in Parlamento, anche se ha altre attitudini sul consumo personale, non voglia stroncare lo spaccio. Qui si tratta di salvare vite, poi so che da parte dei 5 Stelle ci sono proposte per legalizzare alcune droghe. Ma qui si tratta di altro, di togliere dalle strade persone che sono bombe umane.” ha poi concluso.

Letture Consigliate