Ram Lubhaya

Espulso dal nostro Paese Ram Lubhaya l’uomo che aveva tentato di rapire una bimba nel ragusano. La notizia arriva direttamente dal ministro Alfano

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Espulso dal nostro Paese Ram Lubhaya l’uomo che aveva tentato di rapire una bimba nel ragusano. La notizia arriva direttamente dal ministro Alfano con un comunicato Oggi abbiamo espulso dal territorio nazionale il cittadino indiano Ram Lubhaya che il 16 agosto scorso si era reso responsabile, a Scoglitti, in provincia di Ragusa, del tentato sequestro di una bambina di età inferiore ai 14 anni. Lo straniero, lo scorso 24 agosto, a seguito di un decreto di trattenimento emesso dal Questore di Ragusa, era stato accompagnato all’interno del Centro di Identificazione ed Espulsione di Pian del Lago a Caltanissetta”.

A difendere Ram Lubhaya l’avvocato Biagio Giudice, che ribadisce l’intenzione dell’uomo di rimanere in Italia “Lui non voleva lasciare il Paese, ma voleva rimanere da regolare. Va ricordato che il mio cliente non è entrato in Italia in maniera illegale, ma con un permesso di soggiorno per motivi di lavoro. Poi gli è scaduto e per questo è stato mandato via, non per il caso del presunto tentato rapimento”.

Secondo il legale l’uomo sarebbe stato espulso ingiustamente, in quanto la vicenda che lo vede protagonista è stata gonfiata e non sarebbe corrispondente a verità.  Secondo quanto ricostruito dal legale, Lubhaya avrebbe soltanto preso in braccio la bambina. In quel momento era in uno stato di ebrezza e non avrebbe tentato quindi la fuga. Diversa la versione dei genitori e dei testimoni, che hanno invece dichiarato che l’uomo aveva tentato immediatamente di allontanarsi, e solo la prontezza dei genitori avrebbe evitato la tragedia.

[ads2]

Letture Consigliate