Euro 2016: Francia-show, Islanda fuori ai quarti



Euro 2016
Valanga Francia sull'Islanda. Blues in semifinale (lequipe.fr)

Finisce ai quarti il sogno dell’Islanda ad Euro 2016.  La Francia vince 5-2 e vola in semifinale con la Germania

È durato fino ai quarti di finale il sogno dell’Islanda formato Euro 2016. Di più alla formazione di Lagerback era difficile chiedere. La Francia fa sua per 5-2 una partita senza storia a Saint-Denis, volando in semifinale dove incontrerà la Germania per uno scontro epico.

I Blues di Deschamps spazzano via in un colpo solo tutti i dubbi, i mormorii e i malumori, tipici della padrona di casa favorita per la vittoria finale, con una partita perfetta. Certo, l’Islanda vista a Parigi è lontana mille miglia da quella che sette giorni fa aveva fatto piangere l’Inghilterra, però resta la grande prova di forza dei Galletti transalpini, che rilancia le quotazioni francesi per la vittoria finale.

A Payet e Griezmann (fin qui trascinatori francesi) si è finalmente aggiunto un Pogba leader e goleador, capace di far accendere gli entusiasmi di un popolo orgoglioso oltre ogni misura, e che sogna un nuovo successo interno dopo il mondiale ’98.

Agli islandesi non resta che tornare a Reykjavik accolti dall’affetto di un piccolo grande popolo, che si è scoperto all’improvviso protagonista nel calcio e che con il suo geyser sound ha fatto innamorare tutta Europa. La ripassata presa dalla Francia non cancella quello che di bellissimo è stato fatto ad Euro 2016, edizione che rimarrà nel segno del miracolo vichingo.

SENZA STORIA

Che la partita fosse indirizzata era facile intuirlo anche prima del fischio d’inizio. La Francia, dalla sua, fa di tutto per confermarlo, andando oltre il limite delle partenze a rilento visto fin qui a Euro 2016. I padroni di casa, col 4-2-3-1 scelto per l’occasione, mettono fin da subito a tacere il solito coraggio dei colleghi vichinghi in campo e il suono dei geyser sugli spalti, snudando i limiti tecnici della squadra di Lagerback.

Al 12′ è Giroud a mandare in tilt il 4-4-2 islandese, raccogliendo il lancio di Umtiti (scelto per sostituire Kanté) e beffando Saevarsson, R. Sigurdsson e il portiere Hallordsson. È il goal che srotola il red carpet sotto i piedi dei francesi, che chiudono il primo tempo con un eloquente 4-0. Ad aggiungersi alla festa sono Pogba (di testa), Payet (ancora in goal di sinistro) e Griezmann (pallonetto da fuoriclasse di razza).

La ripresa non ha molto altro da raccontare, se non che l’Islanda cerca di salvare la faccia, riuscendoci anche in parte. Le ultime reti islandesi a Euro 2016 portano la firma di Sightorsson e Bjarnason, ma servono giusto come estremi in mezzo ai quali fa in tempo ad inserirsi la doppietta personale di Giroud.

Il muro nordico sugli spalti non si abbatte, lasciando comunque la passerella ai più meritevoli francesi, che arrivano alle semifinali di Euro 2016 con una partita più che convincente.

Difficile pensare che contro la Germania Deschamps opti ancora per un atteggiamento così offensivo, ma l’importante per i francesi è essersi resi conto che la loro nazionale può alzare il livello del suo gioco proporzionalmente alla posta in palio.

Leggi anche