Euro2020
Foto: Twitter Uefa Euro 2020

Vista l’emergenza Covid, Boris Johnson propone alla Uefa di far disputare tutte le partite di Euro2020 nel Regno Unito: “Noi ci siamo”

Il Regno Unito pronto ad ospitare Euro2020? L’ipotesi non è da scartare, almeno per Boris Johnson. Infatti è notizia delle scorse ore quella dell’idea del Primo Ministro inglese di proporre alla UEFA la disputa di tutte le partite del campionato europeo in terra britannica, in programma nel prossimo giugno.

Potrebbe interessarti:

Dopo il rinvio dello scorso anno a causa del Covid, il torneo (previsto in 12 nazioni diverse) potrebbe risente ancora della situazione di pandemia ancora in atto. Il grande rischio è quello di veder giocare l’Europeo senza pubblico e per questo Johnson muove la proposta ad Aleksander Ceferin, capo della Uefa. “Qualsiasi gara vogliano che ospitiamo, noi ci siamo. Ospiteremo gli Europei, ospiteremo le semifinali e le finali. Se vogliono che qualsiasi altro match venga disputato da noi, noi siamo qua, le parole riportate dal quotidiano The Sun.

Dietro questa richiesta c’è la volontà del Regno Unito di riportare il pubblico negli stadi a partire dal prossimo maggio, in tempo proprio per lo svolgimento di Euro2020. L’obiettivo è quello di rimuovere le restrizioni per giugno, in modo tale da avere gli spettatori nel teatro di Wembley ma non solo. L’UEFA sarà d’accordo con la proposta di Johnson? Staremo a vedere.

Letture Consigliate